Chiriches “grazie al Napoli sono tornato felice”

«Al Tottenham non giocavo e non stavo bene ho voluto la maglia azzurra per rimettermi in gioco»

“Grazie al Napoli sono tornato felice” lo ha detto il difensore azzurro Vlad Chiriches al magazine Rumeno Pro Sport” e riportate dal corriere dello sport

La storia Chiriches  la racconta dai tempi del  Benfica, quando penalizzato dagli
infortuni quando era alle giovanili, stava per smettere, «Volevo mollare
seriamente, poi però ho provato a ricominciare dalla seconda divisione»

Chiriches un centrocampista

«Da bambino giocavo come centrocampista a sinistra. Ho iniziato molto presto, a otto anni, lasciando casa a quattordici. Ho dovuto fare così per diventare professionista, senza alcuna garanzia di riuscita. Ero solo un ragazzino che si portava appresso un sogno da realizzare a tutti i costi. Mi ha fatto male vivere così presto lontano da casa, ma devo ammettere che ne è valsa la pena».

Gli infortuni e la rinascita

«Mi allenavo con la prima squadra del Benfica, sino al momento in cui un paio di infortuni piuttosto seri mi chiusero le porte del club. Ho anche pensato di smettere ma poi, sia Dio che mia madre, mi hanno aiutato in ogni decisione. Lei mi ripeteva sempre che tutto si sarebbe risolto per il meglio.

Al Tottenham non giocavo, per cui non ero felice. Ecco perché ho scelto di buon grado
rimettermi in gioco a Napoli».

“Grazie al Napoli sono tornato felice”

«Ho giocato poco anche a Napoli (17 presenze e 2 gol, più che altro nelle coppe, ndc), per alcuni problemi muscolari che mi hanno tormentato. Per tale motivo ho deciso di non andare in vacanza alla fine del campionato, ma di dedicarmi quanto prima possibile al recupero in vista degli Europei, ma devo dire grazie al Napoli sono tornato felice »

Critiche

«Perché non spazzo mai via la palla? Perché mi piace giocarla, così come facevo da centrocampista ».