CdS: “Napoli è giunto il momento di svegliarsi…”

    Da Mascherano… ad oggi. Tanti ‘no grazie’, uno dietro all’altro. Altri acquisti mancati per incompatibilità con i paletti napoletani. Oggi come oggi non si fanno sconti a nessuno. Così come quando si decise di vendere Cavani. Tutti i soldi della clausola, uno sopra l’altro. E se Mario Suarez costa 26 milioni di euro, è quella la cifra che ci vuole. Altrimenti inutile tergiversare o cercare altre vie per arrivare a questo o quel calciatore. Si finisce col perdere tempo e con un pugno di mosche in mano. Meglio virare su altri obiettivi.

    Ci vuole un centrocampista, ma anche due non farebbero male. Il tanto atteso regista, e il cagnaccio che corre per sè e per gli altri, a maggior ragione se la barca è stata abbandonata anche da Behrami che ha portato in Germania i suoi muscoli. Ci vogliono due acquisti lì nel punto cruciale del rettangolo verde. Che facciano compagnia a Inler e Jorginho. Pronti a subentrare in caso di turnover, ma anche viceversa…

    Mancano 5 giorni dall’Athletic Bilbao, 17 dal campionato, e 19 dalla chiusura del mercato. E in quest’estate pallida del mercato azzurro ricordiamo i ‘no’ di Gonalons, Kramer, e di Javi Garcia. Ma anche gli occhietti dolci di Sandro. Tutti persi in sequenza in questo ‘non’ mercato napoletano, che per adesso conta sugli arrivi di Andujar, un sorprendente Koulibaly, e un’incognita come Michu. Ma a questo Napoli manca il cervello lì a centrocampo. Un nuovo Mascherano, qualora esistesse… Più giovane, meno costoso. Perchè prima che Mascherano mostrasse la sua volontà, c’è stata da parte del Napoli la paura di investire su un calciatore, leader come pochi nel panorama mondiale. Calciatore difficile da prendere, ma non impossibile…