Castellini a il Mattino: «Napoli inspiegabile, prevedo un pareggio»

Il pronostico del «Giaguaro» sulla partita tra le due grandi ex squadre della sua carriera:

per me questo match è sempre un tuffo al cuore

Ecco uno stralcio dell’intervista rilasciata da Castellini al il Mattino

Vista da fuori,la situazione azzurra non ispira particolare fiducia nonostante le ultime due vittorie consecutive.

Secondo Luciano Castellini, il“giaguaro”, un lungo passato a difendere la porta di Napoli e Torino, ne occorrono tante altre.

«Non mi spiego una partenza così difficile, eppure  i giocatori sono quasi gli stessi,e l’allenatore anche. Molti davano il Napoli per favorito proprio perché aveva cambiato poco ma saranno subentrate difficoltà di altro genere. Comunque l’avvio non è stato  esaltante».

Come l’eliminazione dalla Champions?
«Quella è stata una brutta mazzata, inutile nasconderlo. Però all’appuntamento con l’Athletic Bilbao la squadra non è arrivata nelle migliori condizioni. Non so se l’handicap sia stato di natura tecnica o atletica però alla fines ono passati gli spagnoli che non sono per niente più forti».
Gli ultimi successi non devono illudere?
«Gliazzurri hanno sconfitto Sassuoloe SlovanBratislava: con tutto il rispetto per queste due formazioni, si trattadi avversari nettamente inferiori dal punto di vista tecnico. Lo stesso discorso va fatto per le altre italiane, è presto per dire che il nostro calcio si sta adeguando a quello europeo».

Chi è favorito nella sfida del San Paolo?
«L’undici di Ventura ha un problema in attacco, segna poco. Ma sa difendere in maniera egregia. E poi ha una buona organizzazione tattica, una caratteristica specifica del suo allenatore che dispone sempre bene lesue squadre.

I ragazzi di Benitez giocheranno sui nervi, nel senso che cercheranno di cavalcare l’onda emotiva delle ultime vittorie.

Ma non sono in un periodo di forma smagliante, alla fine penso che potrebbe venir fuori un pareggio».