Carmignani: “Reina era un leader, De Laurentiis ha sbagliato a non trattenerlo”

    Carmignani: “Reina era un leader dentro e fuori dal campo. Rafael è un buon portiere ma sarebbe cresciuto meglio sotto la guida di Pepe”


    Pietro Carmignani, è intervenuto nel corso di Marte Sport Live rilasciando le seguenti dichiarazioni: “Udinese e Sampdoria hanno carattere, sono quasi le sorprese di questa serie A. Le due milanesi si sono un po’ sgonfiate, tanto l’Inter contro il Cagliari che non ha saputo bloccare il gioco sulle fasce del Cagliari. Anche il Milan ha fatto male. Il Napoli è in ritardo, ha fatto la prima partita da squadra col Sassuolo. Nelle partite precedenti non ha giocato da squadra, con umiltà e determinazione è stata poco unita. Roma e Juventus hanno aumentato la distanza dalle milanesi. Le grandi squadre si costruiscono da dietro, questo è il problema anche del Napoli, quando giochi con un 4-2-3-1 devi avere dei centrocampisti che giocano da barriere alla difesa, infatti Gargano e Lopez col Sassuolo hanno fatto proprio questo. Reina era un portiere eccezionale, la società non doveva darlo via, perché era un leader, era un propositivo, De Laurentiis doveva fare tutto per tenerlo. Rafael è un bravo portiere ma sarebbe cresciuto ancora meglio dietro la guida di Reina”