Careca: “Il mio cuore è azzurro! Lavorerei gratis per il Napoli!”

Ospite a Football Club in onda su Canale 8, l’ex bomber azzurro Antonio Careca ha parlato del Napoli di oggi è di ieri. Ecco quanto evidenziato da noi di Napoletano si Nasce:

“È meraviglioso essere qui a Napoli, è bellissimo per me poter girare per la città, ieri ho passeggiato per il lungo mare avevo il cappellino e gli occhiali mi hanno riconosciuto lo stesso è stato meraviglioso. Il  calore dei tifosi azzurri è immenso, qualsiasi giocatore dovrebbe provare l’emozione di giocare nel Napoli, così come vincerò uno scudetto in maglia azzurra. Vincere uno scudetto a Napoli è una cosa unica, indimenticabile che non si può non vivere, io spero che i giocatori attuali riescano a vivere questa emozione. Normale che si parli di me e di Diego, ma dietro di noi c’era una squadra, eravamo una famiglia ogni giorno mangiavamo a casa mia con le rispettive famiglie, questo era il segreto del nostro gruppo, eravamo una famiglia.

Lavorare come osservatore del Napoli? Per la squadra azzurra lo farei gratis, girerei tutto il sud America per il Napoli. Il mio cuore è azzurro e per Napoli farei tutto. Sono stato a Castelvolturno ho parlato con Giuntoli ed Edoardo De Laurentiis, Sarri purtroppo era già andato via, mentre con il presidente forse parlerò domenica. Giuntoli mi ha detto che ci sentiremo presto, aspetterò una sua chiamata.

Scudetto? Possibile, ma è tosta, io come favorita vedo sempre la Juventus. Il Napoli per vincere deve aumentare la rosa.

Più simile a Higuain o a Cavani? Credo che l’uruguaiano mi somigli di più. Ma Gonzalo è mostruoso vicino la porta.”