Careca «avvisa» Higuain: “se non vince lo scudetto lo picchio”

 

Careca «avvisa» Higuain: “Vinci altrimenti ti picchio”

CARECA PARLA ALLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI DARIO SARNATARO “IL ROMANZO DEL GRANDE NAPOLI

foto: Adriano Pastore
foto: Adriano Pastore

 

La gazzetta evidenzia le parole d’amore, di Careca, a margine della presentazione del libro “il romanzo del grande Napoli”di  Dario Sarnataro e Giauseppe Materazzo.

“Il centravanti più forte del mondo? Resto io, nonostante i miei 55 anni”.

Antonio Careca scherza a poche ore da Bologna- Napoli, la partita che 25 anni fa in pratica regalò il secondo scudetto agli azzurri.

“Carecao meravigliao”  incorona Gonzalo Higuain, suo erede:
“È difficile fare paragoni tra ere diverse ma in effetti l’argentino è uno dei pochi
attaccanti che ricorda quelli della mia epoca. Ha grande tecnica, un calcio potente simile al
mio e poi difende bene il pallone. È un vero bomber, diverso
dal suo predecessore Cavani che amava di più svariare sulle fasce. Però,  io ero più
bravo di entrambi”.

Adesso Careca assiste Dunga alla guida della Seleçao ma non perde occasione per seguire il
Napoli.

Le cose stanno andando bene, ma è presto per parlare di scudetto. Serve un organico
forte e poi essere in testa non è mai facile perché tutti adesso giocheranno la partita della vitacontro il Napoli. Il Bologna, per esempio, ha una classifica deficitaria e lotterà con il coltello tra i denti. Da parte degli azzurri servirà una prova di personalità “.

“Higuain lo seguo e mi piace tanto. È il suo terzo anno a Napoli, è arrivato il momento anche per lui di vincere qualcosa di importante.
Anzi, lo picchio se non vince lo scudetto perché è passato troppo tempo dall’ultima volta “.
“Un titolo a Napoli  ne vale 10 altrove. I tifosi azzurri meritano grandi soddisfazioni e tornando mi sono accorto che l’entusiasmo è di nuovo quello dei tempi d’oro».