Capello alla Gazzetta: “Portai Higuain a Madrid, non e’ il piu’ forte, su Napoli-Juve, questione di sfumature”

Capello:

Capello: “Portai Higuain a Madrid”

 

E’ stato un centrocampista elegante, un giocatore dal gol facile: sua, ad esempio, la retedella prima vittoria dell’Italia sull’Inghilterra, il 14 novembre 1973. Ma da tecnico, anche oggi che spiega calcio in tv a Fox Sports, si porta dietro il marchio di fabbrica di difensivista.

Fabio Capello  parla alla gazzetta:

Napoli -Juventus: conterà la forza della difesa di chi fa più gol o dell’attacco di chi ne subisce meno?

“Come sempre bisogna cogliere le sfumature. Alla fine potrà contare la forza della difesa di chi segna di più, o la potenza dell’attacco di chi subisce di meno. La Juve è competitiva in
tutti reparti. Il Napoli riesce a sviluppare meglio il gioco in verticale”.

Higuain 23 gol, e’ l’attaccante più forte d’Europa?

“E dove mettiamo allora Lewandowski, Ibrahimovic e Suarez? Conosco bene Higuain, perché lo portammo a Madrid io, Franco Baldini e PredragMijatovic. L’ho visto crescere e sono contento che sia arrivato a questi livelli perché ha lavorato sodo per migliorarsi, ma lclassifiche sono sempre antipatiche “.

 Higuain è il miglior attaccante  in Italia. Qual è il miglior difensore del nostro campionato?
“Barzagli. E’ l’unico ancora capace di affrontare gli avversari nell’uno contro uno. Chiellini, anche lui fortissimo, non nasce come difensore puro. La sua posizione attuale è figlia di
un’evoluzione tecnica. Barzagli è accostabile ai grandi difensori di un tempo”.

La partita del 13 febbraio?
“Credevo  ad una serie A con  maggior equilibrio. La Fiorentina è calata, l’Inter ha avuto un crollo, la Roma ha cambiato allenatore. Ora è Napoli-Juventus e secondo me il titolo si assegnerà in volata, anche se lo scontro diretto del 13 febbraio potrebbe lasciare il segno”.