Higuain campione: Oggi allo stadio il popolo sara’ con lui e contro il sistema

higuain campione

 

Higuain campione  anche nelle difficoltà
Higuain campione dei napoletani. Oggi allo stadio San Paolo  il  primo coro dei circa 45 mila tifosi sarà sicuramente per il Pipita, sicuramente in tribuna per la prima senza di lui del Napoli di Sarri.

Onda azzurra al san Paolo  per Higuain campione del popolo

Sarà un pomeriggio di rabbia ma anche un pomeriggio per continuare la rincorsa alla capolista. Gonzalo ieri è stato fino alle 19 con il resto della squadra, in ritiro a Castel Volturno. Ha svolto una seduta di allenamento particolare, che tiene conto del fatto che oggi non giocherà i 90 minuti della gara.

Ma non lo ha fatto pesare, si e’ allenato, con grande passione, ha spronato e caricato i compagni, tutto come se nulla fosse accaduto. Higuain campione anche fuori dal campo, a Castel volturno, la squadra era tutta per lui e lui per i compagni.

A fine allenamento Higuain era sfinito e ha deciso di tornare a casa. Oggi sarà allo stadio da spettatore, in attesa del ricorso.

Protesta e sostegno al San Paolo

Allo stadio ci sarà anche l’onda azzurra, il popolo Napoletano tutto stretto intorno al suo campione.

È il pomeriggio dello scontento del tifo azzurro, in ogni caso. Della ribellione
del popolo, del cuore ferito. Pomeriggio di paroloni e parolacce, magari anche alla luce del gol di Pogba, viziato da una spinta netta. Contro gli arbitri, il sistema, la Juventus. Sarà un pomeriggio di simbolica “pagnolada”, lo sventolio di fazzoletti mutuato dalla Spagna delle corride per esprimere disappunto e disistima.
Nei distinti proveranno a organizzare l’ennesimo flash mob. Qualcuno annuncia la foto di Gonzalo da usare come maschera, come fatto dopo l’ episodio  razzista di Koulibaly.