Calcioscommesse: puntate sospette sul rosso di Gori: indaga la procura

    puntate sospette sul rosso di Gori

    Puntate sospette sul rosso di Gori: indaga l’ufficio scommesse, bloccate le giocate.

    I maggiori operatori di scommesse, segnalano al  monopolio di stato, un flusso anomalo di scommesse durante Napoli-Frosinone.

    puntate sospette sul rosso di Gori

    Da premettere che il Napoli non è assolutamente coinvolto, ma l’indagine riguarda il Frosinone e un suo tesserato: Mirko Gori.

    IL FATTO

    Prima della  partita Napoli-Frosinone, quella che ha segnato l’ingresso nella storia della serie a di Gonzalo Higuain, mentre per i ciociari era una passerella per salutare il campionato, i tre maggiori operatori di scommesse sportive: Intralot, Eurobet, Goldbet, segnalano al monopolio flussi anomali di giocate. I flussi erano tutti concentrati nella zona del frusinate, e riguardavano un caso molto particolare: l’espulsione di un giocatore del Frosinone, quindi i  tre operatori decidono di bloccare le giocate.

    In serata, al 13’ del primo tempo di Napoli-Frosinone, cioè in un tempo record, Mirko Gori, centrocampista del Frosinone, si fa cacciare dall’arbitro Celi. Il motivo? Aver volontariamente calciato il pallone addosso a Insigne, che era a terra e sul quale aveva appena commesso un normale fallo di gioco. Quando Celi gli mostra il rosso, Gori è incredulo (onestamente, non aveva calciato con particolare violenza), protesta vivacemente e ci mette un po’ ad abbandonare il campo. I bordocampisti delle tv riferiranno che a Celi ne ha dette di tutti i colori. Fatto sta che il ragazzo lascia il Frosinone in dieci e dà ragione ai tanti che ci avevano scommesso su, allettati da una quota che triplicava la puntata.

    Calcioscommesse, parla il capo della squadra mobile:”QUANTO MARCIUME NEL CALCIO”

    INDAGINE

    L’Ufficio Scommesse, coordinato dal dirigente Luca Turchi, ci sta lavorando da ieri, con la consulenza di Sportradar, società leader nei servizi anti-frode e di integrità dei dati relativi alle scommesse sportive. Bocche cucite all’Aams, il quadro non è ancora completo, si stanno valutando tutti gli elementi ed è ancora presto per dire se saranno sufficienti a proseguire l’indagine.

    EPILOGO

    L’iter, in questi casi, è uguale per tutte le competizioni e tutte le discipline. I Monopoli possono archiviare subito la vicenda o inviare una segnalazione all’Uiss, l’Unità Informativa Scommesse Sportive del Viminale, da cui partirebbe l’inevitabile comunicazione a Procura generale del Coni e Procura federale.

    Napoli – Frosinone: tutto quello che…. ma anche altro