CALCIO ESTERO – A Liverpool stufi di Balotelli, sarà già addio?

     

    Tabloid, tifosi ed ex calciatori contro Mario Balotelli. Solo Brendan Rodgers lo difende, mentre il club lo multa. L’addio a gennaio non è utopia.


     

    Una maglietta scagliata a terra e una scambiata. Il palcoscenico è sempre lo stesso: la Champions League. Le conseguenze identiche: il tuo pubblico, quello che paga per vederti giocare, stufo dell’ennesima balotellata.

    Sì, perchè se nel 2010 al termine di un Inter-Barcellona che rimarrà nella storia del calcio, Baloteli si permise di buttare a terra la maglia nerazzurra mentre tutti i compagni esultavano per l’impresa, mercoledì l’attaccante del Liverpool ha scambiato la sua casacca con quella del difensore del Real Madrid Pepe a fine del primo tempo, quando il risultato era già di 0-3 per gli spagnoli.

    Apriti cielo, reazioni inglesi immediate, per quello che è stato considerato quasi un sacrilegio: “Ci sono cose che non si fanno quando stai perdendo 3-0 in Champions League. Scambiare la maglia con un avversario è una di queste” dice l’ex Manchester United Phil Neville, ora commentatore per la BBC.

    La scialbe prestazioni, i continui cambi di taglio di capelli che non coincidono con un cambio di mentalità e la recente accusa di minacce verbali ad una ragazza, hanno già portato all’esasperazione i tifosi del Liverpool. I tabloid puntano ad un addio già a gennaio.

    L’ex Jamie Redknapp, dalle pagine del “Mail’ la mette sul sarcastico: “Io non do la colpa a Balotelli. Io do la colpa a Rodgers per averlo portato qui. Come ha potuto pensare di fare di lui un giocatore dopo che Mourinho, Mancini e Prandelli avevano fallito?”. Duro anche Jamie Carragher, che del Liverpool ha indossato anche la fascia di capitano: “Sarei sorpreso di ritrovare Balotelli ai Reds la prossima stagione”.

    Rodgers intanto cerca di difendere il ragazzo, in attesa di un suo recupero sia mentale che tecnico: “Ho spiegato a Mario che cosa sia la cultura inglese. La faccenda per me è chiusa, ora qualsiasi azione nei confronti di Balotelli sarà una vicenda privata del club”. Nel frattempo la società ha già provveduto a multare l’Italian Bad Boy.

    Goal.com