Calcio e finanza: ADL ha 4 obbiettivi, inizia il restyling del San Paolo

    Napoli, gli obiettivi di De Laurentiis sono 4: rinforzare la squadra nel rispetto del bilancio societario, effettuare il restyling del San Paolo, costruire un centro sportivo e rinforzare la società.

    Restyling San Paolo

    Dopo aver messo a segno gli ultimi colpi di mercato, il patron partenopeo ha deciso di occuparsi della questione stadio San Paolo.

    Infatti, nella giornata di oggi il Napoli ha presentato negli uffici del Comune il quadro economico e gestionale, che completa lo studio di fattibilità per il restyling dello stadio San Paolo già presentato dal club azzurro lo scorso 30 giugno.

    L’amministrazione comunale, si legge in una nota, farà partire ora l’istruttoria e l’analisi del progetto da parte degli uffici comunali competenti che compongono la Cabina di regia, coordinata dall’Ufficio di Gabinetto del sindaco De Magistris.

    Lo studio di fattibilità prevede un restyling completo dello stadio, elaborato dall’architetto Gino Zavanella che ha realizzato, tra gli altri impianti, anche lo Juventus Stadium di Torino.

    Come già riportato da C&F nelle scorse settimane, in una prima fase e’ previsto l’adeguamento alle norme Uefa di seggiolini e bagni. Successivamente si partirà con il restyling vero e proprio, che prevede l’abbassamento dell’anello inferiore fino al livello del campo, eliminando la pista d’atletica e avvicinando cosi’ i tifosi al rettangolo di gioco.

    Tra gli altri interventi previsti un rifacimento del tetto, che verrebbe allungato per coprire anche la nuova parte di posti a sedere verso il campo, e poi e’ prevista l’utilizzazione dei volumi nella parte esterna dell’impianto con servizi che coinvolgano i cittadini anche quando non ci sono partite in programma.

    Avendo presentato il quadro economico per il restyling del San Paolo, il Napoli ed il Comune potranno ora sedere a tavolino e mettere a punto una nuova convenzione per l’utilizzo della struttura di Fuorigrotta da parte del club di De Laurentiis.

    Finora, tale argomento era stato trattato solo in parte in quanto si aspettava che il Napoli consegnasse il quadro economico per il restyling del San Paolo per poi avviare un’unica trattativa.

    fonte: C&F