Calcio a 5, Enzo Botta: “Battere il Latina è obbligatorio, i tifosi devono esserci vicini”

    Il difensore azzurro chiama a raccolta la tifoseria napoletana

     

    E’ il capitano della squadra, il cuore pulsante di uno spogliatoio che nonostante il difficile avvio in campionato è sempre stato unito, contro tutto e tutti: Enzo Botta è il condottiero del Napoli Calcio a 5.

    Classe ’84, lo “scugnizzo” del Rione Amicizia è pronto a dare il massimo per conquistare la prima vittoria in campionato nello spareggio salvezza che andrà in scena domenica alle ore 18.00 al “Centro Fipav” contro il Latina.

    L’esperienza per guidare i propri compagni verso la prima gioia stagionale certo non gli manca: ha partecipato con la Nazionale italiana agli Europei del 2010, oltre ad aver giocato in massima serie con le casacche di Napoli Leghe Leggere, Stabia e Napoli Calcio a 5.

    Domenica conta solo vincere: come vi siete preparati in settimana per affrontare questa partita che, per alcuni aspetti, può risultare decisiva? “Battere il Latina non è importante, ma è di vitale importanza. La classifica ci costringe a non poter sbagliare l’approccio al match. Tutti i componenti della rosa devono lavorare per questo obiettivo: speriamo di recuperare Milucci, uno degli uomini di maggior talento a disposizione di mister Oranges”.

    I laziali dispongono di calcettisti di buon livello. Chi temi maggiormente tra i nerazzurri? “Su tutti i pivot Bacaro e Maina: l’italo-brasiliano è tra i più esperti in Serie A, mentre l’argentino, sebbene sia rientrato da poco da un infortunio, è stato fondamentale per la vittoria della sua compagine sul Kaos Futsal della scorsa settimana”.

    Tra i tuoi compagni di squadra chi può essere decisivo? “Bico è l’elemento di maggior qualità, ma noi puntiamo tutto sul gruppo: lottiamo l’uno per l’altro, ci sacrifichiamo per il bene della squadra”.

    Pensi ancora alla Nazionale? “Penso principalmente a far bene con il mio club. Solo in questo modo posso sperare di difendere nuovamente i colori della mia patria”.

    Il tuo messaggio ai tifosi? “I nostri supporters sono eccezionali. Domenica sera devono essere la nostra arma in più. Il loro calore è fondamentale: dobbiamo battere i pontini, abbiamo bisogno di voi”.

    Fonte: punto5.it