Buon compleanno in Paradiso, Antonella Leardi: “Un evento benefico per i giovani di Scampia”

[su_slider source=”media: 16088,16099,16111,16097,16090,16089,16096,16109,16110,16095,16108,16094,16093,16092,16098,16091″ limit=”61″ link=”lightbox” height=”420″]

Il grande cuore di mamma, Antonella: “Per Natale sarò al Gemelli, dove mio figlio è stato trattato come un principe. Desidero essere li, desidero essere in quella rianimazione dove ci sono tanti bambini sfortunati!”


 

di Gaetano Brunetti

Si è tenuta al Cafè Monidee di Piazza Trieste e Trento la conferenza di presentazione della serata di beneficenza “Buon Compleanno in Paradiso” organizzata da Nicola Rinaldi e la Ri.fe.al.Sicurezza per ricordare Ciro Esposito, il giovane tifoso azzurro scomparso in seguito ai tragici eventi del 3 maggio 2014 di Roma. Katia Vitale, presentatrice della serata ha moderato la conferenza dove sono intervenuti i genitori di Ciro, Antonella e Giovanni Esposito. Presenti anche l’ufficio stampa dell’associazione, Giuliana Covella e Maria Pudduoltre che Napoletanosinasce.com in qualità di sito ufficiale dell’ evento. Ecco le dichiarazioni rilasciate.

Antonella Leardi: “Questo è un evento che servirà a sostenere i bambini più bisognosi di Scampia, per le scuole e le scuole calcio. Per creare piccole borse di studio, per dare un senso alla vita di chi ne ha bisogno. Ciro Vive non è nata a caso, Ciro vive nel cuore di chi lo ama. Mi piace aggiungere questa frase, lui vive nella memoria di chi lo ama. Il suo spirito e’ nelle mani del Signore, lui è nel cuore di chi lo ama. Io sono amica dei romani, mio figlio ha vissuto gli ultimi giorni di vita a Roma e sono legatissima a quel posto. Per Natale sarò al Gemelli, dove mio figlio è stato trattato come un principe. Desidero essere li, desidero essere in quella rianimazione dove ci sono tanti bambini sfortunati ed ho visto tante mamme piangere. Ho avuto tante dimostrazioni di affetto dalla gente di Roma e sono affezionata. Sono amica di tutti e anche dei romani. L’odio non deve esistere. Ciro Vive nel cuore di chi lo ama”.

Giovanni Esposito: “Mio figlio si è messo in prima linea e ha pagato con la vita. Orgoglioso di essere il papà di Ciro”.

Nicola Rinaldi: “Buon Compleanno in Paradiso è un evento nato per dare un sostegno economico alla famiglia Esposito ed all’associazione, tutti gli ospiti che interverranno si sono offerti tutti in forma gratuita. L’incasso verrà interamente devoluto all’associazione. Interverranno tanti artisti ma non a caso, per esempio Franco Ricciardi il 10 giugno ha dedicato il David di Donatello a Ciro che lottava tra la vita e la morte. Peppe Iodice, Simone Schettino si sono tutti messi in prima linea portando in alto il nome di Ciro. Ciro Vive è un credo, non è uno slogan, stando vicino ai suoi genitori credo ancora di più in questa frase: d’Amore non si muore, perché d’Amore non si può morire. Con l’incasso della serata porteremo regali ai bambini del Policlinico Gemelli, dove Ciro ha vissuto gli ultimi giorni della sua vita”.

Durante la serata del 25 novembre al Teatro Totó interverranno tanti personaggi, tra cui esponenti della SSCNapoli

Napoletanosinasce.com , sito ufficiale dell’evento, vi fornirà un’ampia fotogallery e tutte le notizie live della serata.

Riproduzione Riservata ©