Bufera: Arrestato il presidente della Virtus Entella

    Gozzi, presidente della della Virtus Entella è stato arrestato per tangenti in Belgio.

    Lo comunica la  Duferco, società siderurgica della quale è amministratore delegato.

    Non bastasse il brutto pasticcio di Frosinone con il biglietto galeotto in panchina , un’altra pessima notizia sconvolge il mondo della Virtus Entella . Lunedì sera, infatti, è stato arrestato il presidente della società ligure Antonio Gozzi .

    Lo riporta goal Italia

    L’arresto è avvenuto a Bruxelles ed è stato confermato da un comunicato della società siderurgica Duferco, di cui Gozzi è amministratore delegato. Secondo quanto si legge nel comunicato, sarebbe riconducibile a un presunto giro di tangenti scoperto proprio dalla polizia belga.

    Secondo quanto riporta la Duferco, il presidente dell’Entella sarebbe stato convocato dal giudice istruttore per un chiarimento su un caso di tangenti pagate in RD Congo ad alcuni ufficiali pubblici ma, una volta presentatosi, sarebbero invece immediatamente scattate le manette con l’accusa di corruzione.

    Gozzi e il sindaco di Waterloo, Serge Kubla, sono sospettati di aver escogitato un piano per diversificare le attività della Duferco in Congo nel settore dei giochi d’azzardo e nel sito Metallurgical Maluku.

    Si legge nel comunicato: “Duferco deplora questa privazione della libertà, tanto più che Gozzi e Croci si sono recati dall’Italia a Bruxelles per rispondere all’invito del giudice istruttorio.

    Questa maniera di procedere non si può che interpretare come un mezzo di pressione inammissibile. Duferco rispetta un codice etico restrittivo sin dalla sua fondazione e sottolinea pubblicamente che sia Gozzi sia Croci godono oggi più che mai della totale fiducia del gruppo e dei suoi azionisti”.

    Nessun dubbio sulla correttezza del proprio presidente neppure da parte dell’Entella che con un comunicato diramato nella mattinata di martedì spiega: “Il nostro presidente Antonio Gozzi si è presentato spontaneamente in Belgio per essere ascoltato dal Giudice Istruttore Claise in merito al “caso Kubla”, un’indagine riguardante un’ipotesi di corruzione di un funzionario del Congo, paese nel quale il Prof. Gozzi, insieme ad alcuni soci, ha compiuto interventi di natura finanziaria.

    In attesa di dimostrare la sua inequivocabile e totale estraneità alla vicenda, è stato trattenuto a Bruxelles per completare la ricostruzione dei fatti. Confidiamo in un rapido accertamento della verità da parte della giustizia belga e aspettiamo il Pres per la partita di sabato: Entella – Catania”.