BENVENUTI ALL’ENNESIMA FIGURA MESCHINA DEI GIORNALI SPORTIVI NAZIONALI

LE NOTIZIE DI GIORNATA SMENTITE CATEGORICAMENTE DA ADL

STAMATTINA SIA IL CORRIERE CHE LAGAZZETTA APRIVANO PALESANDO UN MAXI SCAMBIO, TRA IL NAPOLI E L’INTER, STRANAMENTE A FAVORE DEI NERAZZURRI.

E’ palese che esiste un  accordo tra giornali nazionali e procuratori, atto a fare notizia sul Napoli.

Ma nessuno dei due ha tenuto conte della variabile Aurelio De Laurentiis.

Quello che piu’ di tutto e’ davvero insopportabile, e’ la presenza dei giornalisti, dei sopraccitati giornali, in radio e tv locali, come se fossero depositari di chi sa quale verita’, verita’ che poi sono semrpe smentite dalla societa’ oppure come in questo caso dallo spetto presidente.

Personalemnte oramai diffido a prescindere, quando leggo o ascolto notizie di questi personaggi.

La cosa irritante e’ quel ghigno, quella supponenza, come per dire “puoi anche smentire..”

Continuo a proporre  di boicottare certi giornali e le radio o tv che ospitano certi personaggi.

 

Da valutare invece con attenzione le parole del presidnete rilasciate a radio Kiss Kiss

“Maxi scambio con l’Inter? Non c’è nulla di vero. Per il momento stiamo trattando soltanto le uscite. 

Stiamo trattando le cessioni di De Guzman, Zuniga e di giocatori come Dumitru e Vargas che sono vecchi amori del Napoli.

Mi sono molto seccato delle voci riguardanti Mertens attivate dal procuratore del calciatore, adesso vedremo come i miei avvocati potranno agire nei confronti di questo scellerato agente che mette in giro queste voci.

Ho chiamato l’Inter redarguendoli per aver contattato il calciatore e il procuratore ma sia Ausilio che l’allenatore, come riportatomi da Fassone, hanno negato qualunque contatto.

Cairo, mi sta molto simpatico ma i suoi giocatori valgono un mondo e poi quando tocca a lui acquistare li valuta pochissimo.

Maksmimovic non fa per il Napoli a quelle cifre, è un buon giocatore ma ho ricevuto milioni di sms dai tifosi che mi esortano a non buttare via cifre pazzesce per lui. Maksmovic puo’ valere intorno ai 12 milioni, ha un valore tutto da dimostrare considerato che nel Torino gioca con un modulo diverso da quello che abbiamo qui con Sarri.

La priorità adesso è valutare altre uscite, non sarebbe corretto neanche per gli stessi calciatori.

Soprese sul mercato? Con Giuntoli ci stiamo lavorando, per i prossimi 4 giorni le priorità sono le cessioni. Cedere non è semplice come spostare delle pedine.

I procuratori devono stare calmi e capire che una volta firmato il contratto solo la società puo’ decidere se alienarlo o rispettarlo fino in fondo. Vi posso garantire che con l’Inter non ci sarà nulla in uscita e nulla in entrata”.