Benitez: Verona campo caldo, abbiamo delle assenze e ci vorrà forza e carattere

    Benitez parla  alla radio ufficiale:

    ci aspetta una sfida di grande intensità, abbiamo delle assenze e ci vorrà forza e carattere

    Sarà un match duro a Verona. Ci vorrà forza e carattere anche perchè abbiamo alcune assenze“. Rafa Benitez parla della sfida di domani sera al Bentegodi ai microfoni di Radio Kiss Kiss. Il tecnico individua le possibili insidie ma prima parte dall’analisi della gara di Europa League di giovedì:

    Contro la Dinamo abbiamo visto una partita bella dal punto di vista sia dell’intensità che della mentalità. La squadra ha mostrato di saper palleggiare ma ha saputo anche essere incisiva e come allenatore sono soddisfatto di ciò che ho visto“.

    Successo utile anche per il ranking Uefa: “La squadra e la Società stanno crescendo in Italia ed in Europa, e vedere che stiamo scalando il ranking Uefa è molto positivo anche per il futuro“.

    Quanto è importante il rendimento strepitoso di Higuain?E’ difficile per me parlare solo di un calciatore perché la squadra dà tantissimo, però quando Gonzalo è al massimo ed è concentrato è un campione straordinario. I compagni lo aiutano in tutti i modi per metterlo nelle migliori condizioni e lui è un fuoriclasse fondamentale per noi“.

    Si va a Verona senza mezza difesa: infortunati Koulibaly e Strinic e squalificato Henrique. Quali soluzioni state preparando?Convocheremo Luperto, innanzitutto, dalla Primavera, perchè è un giovane che sta facendo bene e che si allena spesso con noi. Poi vedremo che scelte fare con i calciatori che abbiamo in rosa. Non parlo mai degli assenti ed ho fiducia negli uomini che ho a disposizione. Oggi, tra l’altro, vedremo anche le condizioni di Maggio e Gabbiadini e poi valuteremo. Stiamo giocando ogni tre giorni e dobbiamo gestire bene gli uomini. Non è facile perché l’intensità è alta, ma dobbiamo ottimizzare le risorse e le energie. I nostri staff, sia medico che tecnico, stanno facendo un gran lavoro e sono ottimista per il prosieguo della stagione”.

    Le buone notizie arrivano dal rientro di Zuniga e da quello prossimo di Insigne: “Camilo è un giocatore che può fare la differenza, così come Lorenzo. Zuniga è già rientrato ed ha mostrato buona condizione, aspetteremo Insigne al top e sono certo che entrambi ci aiuteranno nei prossimi mesi. Lorenzo per me è un giocatore importante per l’Italia, per il futuro della Nazionale ed è un patrimonio per il Napoli, conoscete la grande considerazione che ho per lui. Il mio compito è quello di farlo tornare al top e dargli le garanzie per rendere al massimo. Al momento lo convocheremo per Verona anche per tenerlo insieme alla squadra in questa trasferta. Sono certo che può dare un contributo anche in termini di energia nello spogliatoio

    Si aspetta un campo caldo al Bentegodi?Sicuramente l’ambiente sarà caldo, i giocatori lo sanno, la partita sarà difficile ed il fatto di aver giocato anche giovedì non ci rende le cose semplici. Abbiamo tanto rispetto per il Verona e dobbiamo essere pronti a disputare una partita di grande ritmo, forza e carattere“.