Benitez ‘spara’ sulla Juventus: “Zeman aveva ragione…”

    Benitez ‘punge’ la Juventus e presenta Napoli-Cagliari: “Io e Zeman simili, voglio 15 punti in 5 gare. Mertens ok dalla settimana prossima”.

    Dopo la sosta dedicata alle nazionali è di nuovo vigilia di campionato per il Napoli che, domenica pomeriggio, ospiterà al ‘San Paolo’ il Cagliari di Zeman. In conferenza stampa interviene dunque il tecnico Rafa Benitez.

    Si parte dalle condizioni di Mertens, reduce da un trauma cranico subito con il Belgio: “Oggi l’ho visto, sta meglio e dalla prossima settimana sarà con noi. In questi due giorni comunque abbiamo valutato le alternative”.

    Lo spagnolo poi plaude al gioco offensivo di Zeman, sottolineando: “Dovremo avere la stessa intensità e concentrazione delle ultime partite, il Cagliari è una squadra che gioca per segnare e questo è positivo per il pubblico. So che a Zeman piace vincere attaccando ma anche a me piace fare giocare la squadra con una mentalità propositiva. Ricordo Zeman e guardando il Cagliari di oggi non è più lo stesso. Loro hanno una squadra equilibrata, sanno cosa fare nella fase difensiva”.


    “A Napoli sono contento, ma del rinnovo parleremo più avanti. Se vinciamo sarà più facile…Penso soltanto al Cagliari, voglio 15 punti in 5 partite: serve costanza”


    Benitez però non intende fare progetti sul futuro, prossimo o meno prossimo: “Dobbiamo sempre essere concentrati e pensare ad una partita alla volta, per ora sta andando bene e non vogliamo cambiare. Dopo la sosta è ancora più importante far concentrare i giocatori sulla partita che devono giocare, pensiamo solo al Cagliari. Rinnovo? A Napoli sono contento, mi fa piacere la stima dei tifosi ma del rinnovo abbiamo già detto altre volte che ne parleremo più avanti. Se vado a Liverpool dalla mia famiglia dicono che torno lì per allenare. Non posso controllare cosa scrivono i giornali. Parlerò del futuro più avanti, non voglio dare una data, ma sicuro si parlerà più in là. Il mio futuro dipende dalle vittorie, se vinciamo sarà sempre più facile e per questo provo a farlo. Io sto bene qui, la mia famiglia sta a Liverpool ed è felice lì… Io penso soltanto al Cagliari”.

    L’ecatombe infortuni sta falcidiando gli azzurri: “Non sono guai muscolari bensì traumi che possono capitare quando si gioca. Mi preoccupa che si tratta di giocatori dello stesso ruolo, la rosa dal punto di vista fisico è ok ma dobbiamo gestirci. Cambio modulo? Qualora ce ne fosse bisogno, lo faremo. Voglio quindici punti in cinque partite. Credo che bisogna essere costanti”.

    Per sopperire ai forfait di Insigne e Mertens, c’è da trovare la chiave giusta: “Callejon può giocarci, l’ho provato in allenamento, ma la sua forza è giocare sulla destra. de Guzman? Anche Mesto e Ghoulam ho provato sulla trequarti. Hamsik? Può giocare a sinistra convergendo verso il centro. Credo che sia lui che De Guzman possono giocare come esterni alti. Zapata e Higuain insieme? Può darsi”.


    “Non subiamo infortuni muscolari bensì traumi che possono capitare, mi preoccupa che sono giocatori dello stesso ruolo. Cambio modulo? Se servirà, lo faremo”


    Tra le note liete c’è David Lopez: “E’ un giocatore che sta facendo bene, ma sono felice anche di Inler, Gargano e Jorginho che stanno lavorando in maniera fantastica. Non ho problemi a giocare con lui o Walter come mediano. Mercato? Dovremo analizzare la disponibilità dei calciatori e valutare quelli che già abbiamo, può darsi anche che non avremo bisogno di nessuno”.

    Chiusura al vetriolo su Zeman ‘extracalcio’, in riferimento alle lotte con la Juventus: “Aveva ragione nel fare quelle cose”, ha concluso Benitez.

    goalitalia