Benitez per restare non vuole acquisti importanti , ma un progetto serio.

Non importa che il Napoli vinca, perda o pareggi. Il rinnovo di Rafa Benitez (o meglio, il presunto tale) è argomento di discussione perché da esso dipende il futuro della squadra azzurra.

E dopo ogni partita, ma a volte anche prima, gira e rigira si torna a parlare sempre di quello: il rinnovo di Rafa Benitez con il Napoli.

Di : giovanni Scotto, Giornalsita de il Roma e Cm.com

IL MERCATO NON C’ENTRA – Il suo contratto è in scadenza nel 2015, e le parole del tecnico non hanno fatto presagire nulla di buono: ‘La squadra del futuro deve essere pensata a prescindere da me’, e poi: ‘La famiglia per un allenatore è importante, starne lontano non è facile’. Bordate più o meno dirette che di certo non alzano l’ottimismo dei tifosi del Napoli. Ma il presidente Aurelio De Laurentiis tiene duro. Sa bene che il futuro di Benitez a Napoli non dipende dai risultati della squadra, e nemmeno dal mercato. Inutile che Aurelio accarezzi il suo portafoglio meditando se spendere o meno a gennaio.

SI ASPETTANO OFFERTE – Benitez rifletterà sul suo futuro soprattutto in base alle offerte che avrà per il dopo-Napoli. Se ne avrà. Si vocifera di un primo contatto concreto con la Dinamo Mosca, ma non ci sono stati riscontri. La verità è che l’allenatore spagnolo vuole capire se quali proposte avrà per il prossimo anno, e poi valutare se restare o accettarle. Ciò che si aspetterebbe da De Laurentiis non sono acquisti importanti sul mercato, ma un progetto serio basato su strutture e la possibilità di uno stadio all’altezza della situazione. Ma a Benitez piacerebbe anche una società maggiormente strutturata.

TRA PREMIER E “ROJA” – Difficile che possa avere garanzie su questi argomenti, ma De Laurentiis proverà a fare leva sull’entusiasmo e naturalmente sulla mancanza di quelle offerte che farebbero trasalire Benitez. Il Liverpool, ad esempio, o anche un’altra offerta dalla Premier League o dalla Spagna (Tottenham o Valencia, e sarebbe un altro ritorno). Ma c’è chi pensa che Benitez lascerebbe anche per la nazionale spagnola, ma forse solo nel 2016. Ecco perché un altro anno in azzurro in attesa della “Roja” è una speranza che conforta De Laurentiis, meglio un altro anno che niente. Ma ad oggi Benitez sembra avere altre intenzioni.