Benitez: “La Roma? non la seguo. Penso a vincere”

Benitez, “bluff e sorrisi

  “Secondo posto? Neanche so quanti punti abbia la Roma. Parliamone a maggio.”

 Ecco quanto riporta il Mattino:

 

Rafa Benitez scherza: «La Roma? Non so neanche a quanti punti sia da noi…».

Lo sa bene, invece, e sa che il Napoli, dopo aver centrato la terza vittoria consecutiva, può avvicinarsi ulteriormente alla formazione giallorossa.

Benitez aggrotta le sopracciglia, gliocchi diventano due fessurine, come quando ha appena detto una bugia diplomatica.

Dopo aver vinto cinque partite delle ultime sei, il Napoli ha messo nel mirino il prezioso secondo posto. A Castelvolturno, anche se nessuno lo ammetterà neppure sotto il supplizio della ruota, hanno iniziato a scrutare la classifica con altri occhi a Natale, è partita l’idea della rincorsa, impensabile soltanto dopo il ko di San Siro contro il Milan. Invece l’inizio del 2015 è stato propizio e ora ogni cosa è possibile.

 

La rincorsa continua e ora il Napoli non può rilassarsi, né oggi né mai. “Noi dobbiamo continuare in questo modo. Il mio contratto in scadenza? Solo inItalia ha questa importanza. Io al Chelsea ho vinto un’Europa League anche se sapevano tutti che sarei andato via. Insomma, questa situazione non è certo la fine del mondo. I conti si fanno alla fine della stagione, adesso non dobbiamo guardare la classifica “

 

Il momento è d’oro. Rafa lo sa. Esa che deve approfittarne. “Le tre vittorie di fila ci danno energie positive, dobbiamo approfittare del momento. Ma senza fissarci obiettivi se non quello di vincere domenica contro l’Udinese”.

 

Troppo con i piedi piantati per terra. Forse ha imparato a conoscere Napoli e l’Italia molto più in fretta di quanto si pensava: “certo dobbiamo continuare a lavorare, evitando di ripetere certi errori.” Afferma Benitez.