Benitez. “siamo in grado di battere chiunque e fare una grande stagione”

     

     

     

    Il tecnico del Napoli Benitez, domani all’esordio in campionato sul campo del Genoa, osserva: “La lezione di Bilbao ha avuto anche degli aspetti positivi”.

    Dopo la prematura uscita dalla Champions, per il Napoli di Benitez arriva subito il momento di provare a rialzarsi. Domani gli azzurri esordiscono in campionato sul campo del Genoa, per la squadra di ‘Don Rafa’ è quasi obbligatorio centrare un risultato positivo per archiviare le tante polemiche post-Athletic.

    “Se giochiamo come sappiamo, siamo in grado di battere chiunque e fare una grande stagione – ha esordito Benitez nella conferenza della vigilia – La lezione di Bilbao ha avuto anche degli aspetti positivi, abbiamo imparato che solo tutti uniti si può andare avanti”.

    Il tecnico del Napoli è rimasto quasi commosso dalla passione dei sostenitori avversari: “L’Athletic aveva una città intera alle spalle. Noi abbiamo bisogno dei nostri tifosi, serve il loro appoggio per ripetere le cose buone fatte lo scorso anno”.

    Il Napoli si è appena assicurato David Lopez, un altro pallino di Benitez: “Lo aspettiamo, per tanto tempo abbiamo provato a migliorare la rosa e credo che ci siamo riusciti”. In tanti si chiedono se possa bastare per competere con Juventus e Roma: “Pensiamo ad una partita per volta. Lo scorso anno abbiamo chiuso dietro di loro, ma se riusciamo a stare ad alti livelli per tanti anni, prima o poi riusciremo a vincere il titolo”.

    E’ fondamentale, secondo Benitez, che il Napoli abbia?: “tanta voglia di vincere. Tutte le squadre si sono rafforzate, ma non ho paura di nessuno, bisogna farsi trovare sempre pronti”. Non manca anche un commento sul primo atto di Tavecchio: “Sono contrario alle norme sulla discriminazione territoriale, servono sanzioni più severe”.

    Sui singoli: “Callejon fuori forma? Non pensiamo ai singoli, a Bilbao abbiamo fatto tanti errori. Zuniga e Inler? Erano in ritardo di condizione, l’ho già detto, non servono tante illazioni. In una riunione con i giocatori ho parlato proprio di questo, ora dobbiamo andare a Genova per vincere, serve soprattutto tanta concentrazione”.

     

    Goalitalia