Benitez: “Higuain è fondamentale per noi, ma oggi sapevamo che Zapata poteva far bene. Ora testa alla Juve!”

Il Napoli torna a vincere al San Paolo. La nottata questa volta passerà serena per Rafa Benitez, che ha guadato minuto per minuto la sua squadra alla vittoria. Il Parma la vittima di questa giornata, ma ora testa alla Supercoppa, testa alla Juventus. Ecco le parole del tecnico spagnolo ai microfoni di Sky Sport :

Sull’esclusione di Higuain

“Higuain è un giocatore fondamentale per noi, ma Zapata oggi sta facendo così bene che mi rende più facile un cambio. In questa partita Zapata ha fatto ancora gol, Higuain è un campione ma in questo momento anche Duvan può fare molto bene. Contro il parma sapevamo che avrebbe fatto bene.”

Higuain-Zapata possibile coppia?

“Possiamo anche pensare di vederli insieme, lo abbiamo già fatto a gara in corso in alcune partite. Dipende anche da loro”.

Sulla gara con il Parma

“Oggi era una partita difficile, abbiamo visto che loro nella ripresa hanno preso un palo che poteva riaprire la partita. Per questo insistevo di andare in avanti a fare il terzo gol. Con il Milan abbiamo subito subito un gol che ha cambiato i piani. Questa sera abbiamo trovato la rete del vantaggio e siamo stati avvantaggiati nella gestione della gara”.

Sulla Supercoppa

“Dico sempre che la prossima partita è più importante. Chiaramente quella che sta arrivando è una gara particolare, ci giochiamo una Coppa contro la Juventus. E’ sicuramente la gara più importante che ci resta da giocare nel 2014”.

Sulle due squadre rifiutate

“Non dico le squadre che mi avevano fatto delle offerte nelle ultime settimane. Dico solo che non sono quelle uscite sui giornali, ma posso dire che si trattava di un club e di una nazionale”

Sul mancato assist di Callejon a Hamsik

“Si ne abbiamo parlato a fine gara con Callejon, non importa chi segna. Se non si ha un angolo buono bisogna passare il pallone a chi è posizionato meglio per fare gol. Nella ripresa ha avuto il pallone del 3 a 0 da servire ad Hamsik ma ha preferito il tiro. Gli ho spiegato che in quell’occasione doveva servire il compagno. E’ un ragazzo intelligente ed ha capito di aver sbagliato”.