Benitez: “In E.L. vogliamo il primo posto. Lavezzi? E’ fantastico! Mertens si è allenato bene, ma non so se giocherà lunedì!”

Rafa Benitez è intervenuto a microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. Il tecnico spagnolo ha parlato di Europa League, di campionato e mercato, riaccendendo la fantasia dei tifosi:

Sulla qualificazione in Europa League?

“Importante era raggiungere il primo obiettivo, ora dobbiamo pensare di fare i tre punti con lo Slovan per raggiungere il primo posto nel girone, per evitare le squadre Champions. Se vediamo oggi i gironi di Champions, con 6 punti si passa e noi invece lo scorso anno con 12 punti non siamo riusciti a passare il turno”

Sulla gara con lo Sparta Praga?

“Io non mi arrabbio mai con la squadra in generale, ma con l’atteggiamento in certe partite, come quella con il Cagliari; lavoriamo seriamente durante tutta la settimana e non possiamo commettere errori banali in campo”

Su Rafael?
“Ha fatto una buona partita a Praga, ci sono pochi portieri bravi in Italia e tutti sono in età avanzata, come Buffon; Rafael è giovane, non possiamo aspettarci che sia perfetto sempre, deve giocare, ha bisogno di tempo e tranquillità per acquistare fiducia, ha tutto per diventare un portiere importante”

Su Mertens?
“Ha lavorato con la squadra oggi, abbiamo fatto lavoro tattico, senza contrasti, si è allenato bene, domani ci sarà un altro allenamento, posso dire che è a disposizione ma non so se è pronto per partire titolare”

Su Michu?

“Mi dispiace per l’infortunio, è stato necessario l’intervento, quando è arrivato era a posto, ma ha subito problemi in allenamento e non ha potuto recuperare a pieno il problema alla caviglia; starà 2 mesi fuori. Andiamo avanti con lui, aspettiamo il tempo che recuperi”

Sulla Sampdoria?

“Non fa molte reti, ma subisce poco, giocano bene, hanno fisicità, qualità e fiducia; non sarà facile vincere ma ci proveremo. Io non sono uno che dice che dobbiamo segnare sempre un gol in più dell’avversario, una squadra vince se segna tanto e subisce poco, dobbiamo ridurre i gol subiti e mantenere il numero dei gol fatti”

Su Gabbiadini?

“Essendo un giocatore di un’altra squadra io non ne posso parlare, sicuramente è un buon giocatore. Lo scouting del Napoli è di massimo livello, Bigon e il suo staff lavorano sempre molto bene, io e il mio staff segnaliamo giocatori, ma segnalarli è un conto, prenderli è un altro; voglio precisare che lo lo scouting del Napoli non è inferiore a quello delle altre squadre. Sappiamo tutti che Gabbiadini è un giocatore di livello, ma prenderlo è un altro discorso poi”

Su un possibile ritorno di Lavezzi?

“Noi lo guardiamo con occhi buoni, perché è un ragazzo fantastico”

Sui tifosi?

“Non è facile parlare ai tifosi, l’altra domenica erano tanti e alla fine abbiamo pareggiato una partita che avevamo in mano, devono essere sempre al fianco della squadra, sostenerla e sapere che solo così, alla fine, possiamo vincere qualcosa”.