Benitez ci crede: Koulibaly sempre in campo

L’uomo nuovo

Il difensore ha più minuti nelle gambe rispetto a tutti i suoi compagni di squadra, compresi i fedelissimi dell’allenatore spagnolo

Koulibaly il più impiegato di tutti, quello con più minuti tra campionato e Europa League.

Sempre presente, sempre titolare, e soprattutto mai sostituito, in campo dal primo all’ultimo minuto, esattamente come Rafael il portiere brasiliano.

Il difensore francese è stato quello esentato dal turnover,  quello che piùdi tutti è sfuggito alla logica delle turnazioni e dell’attenzione ai minutaggi.

Questione di ruolo, dicaratteristiche e di rendimento. L’ex colosso delGenk è un difensore centrale, posizione nella quale non si corre come negli altri ruoli, gli spostamenti sono più limitati e più che altro in orizzontale. Il dispendio è più mentale che fisico.

 Proprio lui, l’ultimo arrivato del reparto si è comportato da vero leader sopperendo spesso agli errori di un irriconoscibile Albiol. E lo spagnolo è statol’altroazzurro dal minutaggio più elevato, però a differenza di Koulibaly ha saltato la trasferta di Europa League contro lo Slovan Bratislava.

Idue difensori centrali,gli intoccabili del reparto arretrato, quello che ha sofferto di più in quest’avvio di stagione ,anche se nelle ultime tre partite sono arrivati segnali di miglioramento con un solo gols ubito a differenza delle undici reti incassate nelle prime sette uscite.