Benitez a Premium: “La squadra ha dato tutto, abbiamo giocato bene e creato tanto, non abbiamo saputo gestire il finale!”

Questa volta Rafa Benitez, non è arrabbiato anzi ha giustificato la squadra. Ecco le parole del tecnico spagnolo ai microfoni di Mediaset Premium:

“No questa sera non sono arrabbiato, la squadra ha fatto una grandissima gara contro una formazione fortissima contro l’Inter. La mia squadra ha dato tutto.Abbiamo creato tantissimo, abbiamo giocato bene senza però gestire bene gli ultimi minuti”.

Sul calo avuto negli ultimi minuti

“L’Inter ha grandi calciatori in avanti, capaci di entrare in gara nell’ultima parte. Non si tratta di un calo psicologico del Napoli”.

Sul secondo posto

“L’obiettivo è giocare così, con intensità creando tante palle gol. Poi bisogna dare merito anche all’Inter per la sua qualità, noi abbiamo sbagliato soprattutto in occasione del rigore”.

Cosa non le è piaciuto?

“Devo dire che questa sera, mi sono piaciute tante cose del Napoli, dovrò valutare cosa non è andato bene”.

Sulla difesa

“L’Inter ha rischiato tanto nel finale, la squadra azzurra era molto corta. Peccato per aver subito il secondo gol, siamo arrivati alla fine con le giuste energie. Un peccato aver incassato la rete nel finale”.

Su Inler

“Ha fatto bene l’anno scorso, quest’anno sta lavorando. Ha perso spazio in precedenza perchè Gargano e Lopez stanno facendo bene. Anche Jorginho deve fare come Gokhan, che rappresenta un fantastico professionista”.

Su Gabbiadini

“Deve ancora adattarsi alla nostra intensità, ma è normale perché arriva dalla Sampdoria che giocava una gara a settimana”.

Sulla sfida alla Dinamo Mosca

“No, adesso mi occuperò della gara. La differenza devono farla i calciatori, io posso dare i giusti consigli”.

Qual’è l’obbiettivo di questa stagione?

“E’ come chiedere se voglio bene più a mamma o papà. Dobbiamo mantenere questo livello, possiamo raggiungere un traguardo importante”.