Baldissoni: “Lotito con l’Italia? Non ha di meglio da fare!”

    Frecciata di Baldissoni, dg della Roma, al presidente della Lazio


     

    ROMA – “Non credo che in Nazionale ci sia una querelle tra De Rossi e Lotito. Lui è al seguito dell’Italia, secondo molti in maniera forse un pò troppo ingombrante, evidentemente non ha di meglio di cui occuparsi, e quindi si occupa della Nazionale”. Sono le parole del dg della Roma, Mauro Baldissoni, sulla presenza costante del presidente della Lazio (e consigliere Figc) nell’ambiente della Nazionale azzurra di Conte.

    RAZZISMO
    – “Il razzismo è un tema diffuso trasversalmente nel calcio in tutti i paesi europei, ma questo non vuole dire che bisogna fare passi indietro. La Roma, come ha spiegato più volte, non arretrerà neanche di un centimetro nel combattere qualsiasi forma di ostilità verso qualsiasi diversità“. Così il direttore generale della Roma, Mauro Baldissoni, a margine dei lavori della conferenza ‘Respect Diversity’ organizzata nella Capitale dall’Uefa sul tema della lotta al razzismo. Il dirigente giallorosso ha poi spiegato che per migliorare le cose sarebbe “sufficiente seguire l’esempio dello sport, dove conta il merito e non il colore della pelle, la religione o gli orientamenti sessuali. E basterebbe seguire questo stesso esempio anche sugli spalti“. Infine Baldissoni si è soffermato sulla questione riguardante il n.1 della Federcalcio, Carlo Tavecchio, le cui frasi sugli extracomunitari ‘mangia bananè hanno provocato per il presidente dell’Uefa, Platini, “stupore e riprovazione”. “È un tema su cui ci siamo già espressi più volte in passato – ha concluso il dg della Roma, che con la Juventus è stata tra le prime società ad opporsi apertamente all’elezione di Tavecchio -. È evidente che non sono state frasi felici, ci auguriamo che i comportamenti siano diversi. Adesso c’è una indagine dell’Uefa e vediamo cosa decideranno”.

    Fonte:CDS