Attenzione a Ionita, il moldavo che ha stregato Verona

     

    L’ex centrocampista dell’Aarau ha ben impressionato in quest’inizio di stagione

     

    E’ nato a Chisinau, capitale della Moldavia, ma col pallone ai piedi sembra un brasiliano: Artur Ionita, centrocampista del Verona, è una delle piacevoli sorprese del campionato di Serie A 2014/2015.

    Per lui già si sono mosse Stoccarda e Wolfsburg, pronte a strappare il talentino est europeo agli scaligeri già a gennaio. 

    Dopo aver disputato due campionati moldavi con Zimbru Chisinau e Iskra-Stal, nell’estate del 2009 viene acquistato dagli svizzeri dell’Aarau, compagine che gli consente di crescere in un calcio di livello superiore e che lo forma come uomo, prima che come calciatore.

    Giunto in gialloblu nel luglio scorso, ha già messo a segno 2 reti in massima serie. Dopo essere diventato un idolo in Veneto, ora Artur vorrà impressionare anche il pubblico del “San Paolo”: attenzione massima al moldavo dai piedi verdeoro.