ASSURDO! Pignorato Cinecittà word

Pignorato il parco giochi Cinecittà World.

Lo scrive il Fatto Quotidiano:
ERA NATA poco più di un anno fa, nel luglio del 2014, con tanta pubblicità e imprenditori importanti alle spalle, come Luigi Abete, Andrea e Diego Della Valle e Luigi De Laurentiis. Cinecittà World, il parco giochi ispirato al cinema, aperto a pochi chilometri da Roma, è già in crisi nera.

Cinecittà word-Ieri il giudice del Tribunale civile di Roma ha decretato il pignoramento, accogliendo la domanda dei costruttori di Icun (Italiana Costruzioni Ulisse Navarra Spa) e procedendo alla chiusura di tutta l’area che ospita il parco, un investimento di oltre 250 milioni di euro, di proprietà della Ieg (Italian Enterainment Group).

Un provvedimento che arriva dopo mesi di proteste da parte delle piccole e medie aziende che hanno contribuito a costruire le 20 attrazioni scenografiche ispirate ad alcuni grandi capolavori del cinema nei 150 ettari di terreno dell’area.
La Icun, dopo l’aggiudicazione della gara per Cinecittà, decise di subappaltare parte dei lavori a dodici piccole e medie aziende, che hanno poi denunciato di aver svolto i lavori senza vedersi riconoscere alcun corrispettivo: secondo l’accusa Cinecittà World è debitrice di decine di milioni di euro, sia alle ditte che alla stessa Icun.

le ditte hanno inscenato una protesta fuori da Cinecittà World, con striscioni appesi ovunque, con scritte che recitavano: «Gout mantieni le promesse», «Cinecittà World il parco divertimenti di chi ha rovinato centinaia di famiglie», «Cinecittà World pagate il debito», «Cinecittà World i giochi per noi sono finiti. Dateci i nostri soldi». E infine il più laconico «Ladri».

cinecitta_-world-lavoratori-675