Aronica: “Rafael? Sostituire uno come Reina è difficile. Hamsik? Lo conosco bene, è molto introverso!”

    Salvatore Aronica, ha parlato ai microfoni di Marte Sport Live, trasmissione in onda su Radio Marte. L’ex difensore azzurro ha parlato del momento azzurro:

    “Sono stato a Parigi quattro giorni e ho avuto l’opportunità di incontrare Ezequiel Lavezzi. Ci siamo visti una sera a casa sua. Mi ha fatto piacere rivederlo, sta facendo benissimo nel Psg. Non penso che vada via a gennaio. Ho visto la partita domenica con il Cagliari e ci sono stati problemi difensivi: purtroppo si perdono punti importanti contro le piccole. E’ un peccato. Il Napoli visto con la Roma meriterebbe tanto: evidentemente si pecca di superficialità e di cali di concentrazione. Hamsik? Lo conosco bene, è molto introverso. Sta vivendo un’involuzione da un anno e mezzo. Viveva soprattutto di entusiasmo e dei gol realizzati, ora sta facendo fatica ad uscirne. Forse gestisce male la pressione. Non credo che il suo problema sia la fascia di capitano: è un riconoscimento che fa piacere e responsabilizza, ma non influisce sul rendimento di Marek. Cannavaro? Noi abbiamo segnato un’epoca, per lui era arrivato il momento di cambiare aria. Sono stato il primo a capirlo anche seguendo il consiglio di Mazzarri. Era palese che stesse cambiando qualcosa. Rafael? Sostituire uno come Reina è difficile. Io avrei tenuto lo spagnolo. Sarebbe stato un investimento importante. Dybala? E’ in Italia da 3 anni e ha margini di crescita. Ora sta vivendo un momento d’entusiasmo ed è migliorato moltissimo. Non mettiamogli troppa pressione. Preferisco lui e Gabbiadini.”