Alvino : “Oggi siamo andati tutti a lezione da un grande tecnico chiamato Rafa Benitez!”

    Il giornalista e telecronista tifoso di SkySport, Carlo Alvino, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di RadioKiss Kiss Napoli:

    “Sentire la conferenza stampa di Benitez è come ascoltare una lezione di un grande manager, di un professore emerito. Oggi siamo andati tutti a lezione da un grande, ho apprezzato la lealtà del tecnico, la sua trasparenza e i messaggi che ha inviato. Benitez non è mai un profeta dell’ovvio, non è uno che le cose le manda a dire. Aggiungo che secondo me la percentuale per un eventuale rinnovo del tecnico spagnolo è leggermente più alta. Ha parlato di attivismo sul mercato e questo gli fa certamente piacere e ha parlato anche di strutture. Sappiamo che lui lega il rinnovo anche a quella che è la struttura societaria, mi riferisco ai campi d’allenamento, al settore giovanili. Sono moderatamente ottimista circa un rinnovo di Benitez. L’Empoli? E’ una piccola che si traveste da grande per il tipo di gioco che fa, massimo rispetto per tutti, ma non creiamo un altro mostro tipo Athletic Bilbao, ma la cifra tecnica del Napoli è talmente superiore. Domani non sono ammessi cali di concentrazione, errori. Il Napoli quest’anno quando le prime due squadre hanno cincischiato non è si è fatto trovare pronto. Il mio rammarico non è per i punti persi in trasferta, ma per quelli persi in casa, non ci vuole certo Mascherano per battere il Chievo. Si parla di errori di maturità, ma non voglio credere che giocatori come Higuain non siano maturi!”.