Altro che ritorno alla Juventus, Ibrahimovic smentisce tutto: “Sono voci diffamatorie”

Ibrahimovic si tiene stretta la maglia del PSG.

L’attaccante del Paris Saint-Germain, Zlatan Ibrahimovic, ha smentito le rivelazioni del tecnico svedese Hansson secondo cui il bomber avrebbe confessato di voler tornare alla Juve

 

Negli scorsi giorni Stefan Hansson, il tecnico svedese del Mitra Kukar, club vincitore dell’ultimo campionato indonesiano, e allenatore della Selezione di calciatori indonesiani che ha affrontato la Juventusnella sua prima amichevole della tournée indo-australiana, aveva affermato di essere stato lui lo scopritore di Zlatan Ibrahimovic, avendolo allenato nel vivaio del Malmö. E non solo, Hansson aveva anche fatto una clamorosa rivelazione.

Ho parlato con Ibra in collegamento su Skype – aveva affermato Hansson in conferenza stampa alla vigilia dell’amichevole contro i bianconeri – Ci siamo messi a chiacchierare del futuro e mi ripeteva ‘Voglio tornare nella Juve. Se non posso subito, tra un anno’“. Una rivelazione che è stata subito ripresa da tutti i media, ma che a sentire il diretto interessato sarebbe solo frutto di fantasia, addirittura una diffamazione.

Attraverso la sua applicazione ‘ZlatanUnplugged’, infatti, l’attaccante del Paris Saint-Germain ha smentito tutto ciò. “Una persona di nome Stefan Hansson ha fatto dei commenti su di me sui media – ha scritto Ibrahimovic – Di conseguenza, tengo a precisare che non conosco questa persona. Non l’ho mai incontrato, non l’ho mai avuto come allenatore né tantomeno gli ho parlato su Skype. Normalmente, non avrei mai commentato questo tipo di diffamazione, ma i suoi commenti hanno raggiunto proporzioni irragionevoli e mi sento in dovere di farlo“.