All’università: «Ma i club hanno ancora rapporti con certi delinquenti»

Confronto con i vertici del Viminale. Trombetti: «Napoli garantito sotto tutti i punti di vista»

 

L’affondo è stato di Roberto Massucci, vice presidente dell’Osservatorio del Viminale.

«Ci sono due emergenze nel calcio: le strutture degradate che non consentono di garantire la sicurezza; i rapporti bec-ri e clandestini che ancora esistono tra club e ultrà facinorosi, queste relazioni con i delinquenti vanno interrotte».

[su_quote cite=”INTINI”]«Non criminalizziamo la tifoseria napoletana La Roma giochi tranquilla» [/su_quote]

Uno dei passaggi forti nel convegno «Conoscere per migliorare», organizzato dal Viminale e dal Dipartimento di scienze sociali nella settimana di Napoli-Roma.

Nell’Aula magna tra gli altri il questore di Napoli Guido Marino, i suoi colleghi di tutta la Campania,ufficiali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza e il capo della Procura federale Stefano Palazzi, che ha evidenziato: «I rapporti tra club e violenti? Il calcio siè dato dei precisi modelli organizzativi».

Il presidente dellaTask force del Viminale, Vincenzo Panico, ha lanciato un invito a Napoli e Roma: «Un abbraccio trai giocatori delle due squadre, in particolare tra Higuaine Totti.

Sarebbe importante nel percorso di pacificazione. I loro comportamenti favoriscono il dialogo. Crediamo nel “gioco di squadra” per eliminare la violenza e siamo disponibili alla partecipazione dei tifosi attraverso la rappresentatività, però mai diquelli che si siedono su una barriera di recinzione». Chiaro riferimento a Genny ’a carogna.

[su_quote cite=”PANICO”]«Un abbraccio tra Higuain e Totti per dare unsegnale» [/su_quote]

Il Napoli non era presente alc onvegno, tuttavia il lavoro del club di De Laurentiis per la prevenzionee la sicurezza,anzitutto dei propri tifosi, è costante.

È con discrezione che la società vivrà la partita contro laRoma, ricordando il dolore perla morte di Ciro, un suo“figlio”.

Il vicepresidente della Giunta regionale, l’ex rettore Guido Trombetti, ha sottolineato:«Il Napoli è retto da chi lo ha messo al sicuro sotto tanti punti di vista e lo apprezziamo».