Alle ore 12 il Napoli presenta la terza maglia!

 

Diventerà la seconda divisa del club partenopeo. Non solo marketing ma anche passione


NAPOLI – Sotto la maglia batte un cuore, ma «dentro» quella maglia c’è un’idea, la voglia matta di stupire con effetti (e affetto) speciali. Sotto la maglia c’è il ticchettio del management: perché il calcio è scienza inesatta in campo ma fuori ha i suoi principi e le proprie regole, un marketing da assecondare ed emozioni da lasciare avvertire solleticando la curiosità ed appagando il gusto di calarsi nel fantastico universo d’una identità stringente.

Sotto questa maglia c’è il fascino di un enigma racchiuso nel conto alla rovescia che avvicina all’ora X, quando dondolandosi su quel fil rouge (pardon, bleu) s’approda – quasi magicamente, di certo autenticamente – nel mondo della moda, ch’è affine al football in certe sue declinazioni. Ladies and gentlmen, madame et monsieur, signore e signori, (insomma) guagliù, l’altra faccia del made in Naples è il lancio d’una maglietta che sta per presentarsi a modo suo, nell’oscurità dell’attesa ma anche con la prepotenza di chi ha scelto di prendersi tutto e subito, non solo la scena: perché quella che viene presentata come la terza divisa ufficiale, in realtà ha già fatto passi da gigante e sarà la seconda maglia del Napoli. E’ una scalata nelle gerarchie che si è concretizzata in laboratorio, negli studi per colpire dritto agli occhi e magari lasciare il segno: e a un anno di distanza dalla camouflage, c’è pronto un nuovo pezzo da collezione che è avvolto nel cellophane di un mistero che sta per essere svelato: meno uno, poi mettetevi la maglia.

Fonte:CdS