Il Mattino: allarme ultrà al San Paolo, in arrivo 800 sostenitori polacchi

allarme ultrà

Allarme ultrà

Controlli serrati già a Fiumicino dove da oggi è atteso l’arrivo dei primi tifosi polacchi

Allarme ultrà: Poco meno di ottocento tifosi partiranno da Varsavia quest’oggi in direzione di fiumicino. E da lì raggiungeranno poi Napoli a bordo di alcuni bus presi a noleggio e in  treno.

La polizia polacca, nell’ambito di uno scambio di mail con i colleghi napoletani, ha fatto sapere che solo un centinaio di questi fa parte delle frange di ultrà della tifoseria del Legia. Ma la questura di via Medina non si fida: i controlli, infatti, inizieranno già dall’aeroporto romano e proseguiranno a Napoli.
C è preoccupazione, continua il Mattino, per i precedenti della tifoseria del Legia, ma nessun allarme sicurezza vero, restano quelle scritte Legia Warszawia apparse al San Paolo a inizio anno,  probabilmente scritte dopo il sorteggio del girone e che inneggiavano al Legia e che fanno sì che la polizia prenda molto sul serio l’arrivo dei polacchi.

La colpa di questa tensione, è legata  a una strana alleanza tra la tifoserie del Legia e quella della Juventus. Vecchia di una decina d’anni, tant’è che il primo striscione del Legia compare nella curva del Delle Alpi nell’inverno del 2004.

Sarà la prova generale per l’ordine pubbtico a distanza di poche ore dal big match con la Roma previsto per domenica alle ore 18.