Alla scoperta del calcio minore campano: A.S.D. Afragolese 1944

    Tante rifondazioni per un sodalizio, quello rossoblù, nato nel lontano 1944

     

    L’Afragolese nasce nel 1944 per opera del presidente Ciaramella. Il sodalizio rossoblù militerà in serie C dal 1946 al 1948, ottenendo persino un terzo posto al termine della stagione 46/47. Dal 1948 al 1983 sopporta un lungo calvario nelle serie minori campane, alternandosi a campionati di Prima Categoria e quelli di Promozione, fino a ritrovare la serie D, e la serie C2 nella stagione al termine della stagione 82/83. Serie C che assaporò a malapena la stagione precedente, prima che i sei punti di penalizzazione gli vietarono la gioia della promozione. L’Afragolese restò in serie C dalla stagione 83/84 fino al ridosso degli anni 90. Pasquale Luiso detto ‘Il toro di Sora’, attaccante che a metà degli anni 90 e inizio 2000 militò in serie A, ha vestito i colori rossoblù dall’86 al 90.

    Il declino del sodalizio afragolese avviene dalla stagione 90/91, dove viene radiata per illecito sportivo e che subirà varie rifondazioni, ma da allora i tempi della serie C sono sempre stati molto lontani, vista la lunga militanza nelle serie minori campane. Attualmente partecipa al campionato di Promozione campano, dove alloggia nei piani alti della classifica. Il pubblico afragolese sempre caldo e festoso, accompagna la propria squadra aldilà della categoria e delle difficoltà. Difficoltà anche strutturali, al momento che la Virtus Afragolese 1944 (questa la sua nuova denominazione) le sue partite casalinghe non le gioca da anni ormai allo storico stadio “Luigi Moccia” (7000 posti), dichiarato da tempo inagibile. Ma una buona notizia sotto questo punto di vista sembra rasserenare ulteriormente l’ambiente rossoblù. Infatti pare che a giorni, la giunta comunale potrà consegnare al popolo afragolese lo storico impianto alla città, teatro di grandi battaglie del passato.