Ag. Higuain: “Gonzalo non userebbe mai l’art.17 ci tiene troppo alla maglia azzurra!Lo scudetto è il suo sogno!”

«non abbiamo mai sentito il Psg»

“Gonzalo ora è un uomo, sta diventando il leader di questa squadra il suo sogno è vincere lo scudetto col Napoli!” queste le parole di Nicolas Higuain, agente e fratello di Gonzalo

Durante “Si gonfia la rete” trasmissione radiofonica in onda su Radio CRC è intervenuto Nicolas Higuain, il fratello agente di Gonzalo Higuain, che ha parlato del momento bel momento che sta vivendo il fratello:

Sulla partita con l’Udinese e i 200 goal

 “Sono molto felice per la vittoria del Napoli e per Gonzalo che ieri ha segnato il 200° gol da professionista raggiungendo una cifra importantissima.”

Sul record di Maradona e la parola scudetto

“Se dovesse raggiungere Diego sarebbe davvero importante perché parliamo sempre di Maradona, ma il sogno di mio fratello è un altro. Per Gonzalo è più importante lottare per lo scudetto. E’ dal primo giorno in cui Gonzalo ha messo piede a Napoli che il suo obiettivo è quello di vincere lo scudetto. Anche Diego vinse il tricolore col Napoli al terzo anno, speriamo sia di buon auspicio.
Contro il Genoa il Napoli non avrà giocato la migliore partita dell’anno, ma meritava certamente di vincere ed è la continuità di prestazione della squadra che fa ben sperare. Credo che il Napoli abbia la possibilità di vincere proprio grazie a questa continuità.”

Sulla Nazionale

“Gonzalo arriverà domattina a Buenos Aires, in Sudamerica le distanze sono grandissime e talvolta si vola anche 8 ore per raggiungere un luogo in cui si dovrà giocare, è un massacro e non so chi abbia fatto queste regole. Credo che Martino abbia voluto vedere gli altri attaccanti oltre ad Higuain ed è un suo diritto, ma Gonzalo non ha mai perso la speranza di giocare in Nazionale perché è troppo importante per i giocatori indossare la maglia della nazionale.”

Sullo spogliatoio

“Gonzalo non parla molto di ciò che accade nello spogliatoio. Però posso dire che quando arrivò al Real Madrid era un ragazzo in una squadra già forte, a Napoli invece è arrivato con un’altra età ed un’altra esperienza e sta davvero diventando il leader dello spogliatoio. Ora è un uomo.”

Sul possibile utilizzo dell’articolo 17

“Un grande giocatore come Gonzalo non potrebbe mai avvalersi dell’art. 17, ci farebbe una figura pessima e non è nello stile della nostra famiglia. Gonzalo tre anni fa ha scelto Napoli e basta vedere ciò che sta facendo in campo per capire quanto ci tiene a questa maglia. Al momento non abbiamo appuntamenti col Napoli, incontrai a Venezia De Laurentiis, ma non era il momento per parlare di certe cose perché eravamo tranquilli e concentrati sul risultato da raggiungere”.