Adesso la stampa non vende più Callejon!

    Callejon sarà un giocatore dell'Alteltico Madrid, questo è quello che la stampa sta dicendo da più di un anno, ma ora ha cambiato idea.

    “Non si capisce perchè Benitez faccia giocare sempre Callejon eppure si vede che ha già la testa altrove!”

    Questi erano la maggior parte dei commenti su Josè Maria Callejon, la stampa e i siti on line lo vendevano all’Atletico Madrid ogni giorno, lo accusavano di scarso impegno e c’è anche chi ha osato dire  “E se lo facesse apposta per essere ceduto?”. Frasi e ipotesi di infimo livello, che una certa classe giornalistica non sa proprio evitare.

    Eppure l’ onnipresenza dell’attaccante spagnolo, nella scorsa stagione era più che logica. Per Benitez, Callejon rappresentava una sicurezza sia dal punto di vista offensivo che difensivo. Basti pensare che quando Insigne si è infortunato, Ghoulam è andato in netta difficoltà, perchè Mertens non riusciva ad aiutarlo nelle coperture. Cosa ancora più evidente quando era Gabbiadini a sostiruire lo spagnolo, il giovane talento italiano se è eccelle nella fase offensiva, nella difensiva deve migliorare ancora molto e soprattutto cercare di evitare facili ammonizioni. Callejon pagava questo sacrificio poi davanti alla porta. Oltre alla stanchezza fisica si aggiungeva la rabbia, la delusione e quell’idea di non saper più segnare.

    Oggi ritroviamo un Calleti sorridente e in gran forma, allora la stampa ritorna sui suoi passi e rilancia “Callejon vuole restare!” o “Reina ha fatto cambiare idea a Callejon!” o peggio ancora “E’ felice perchè sa che sta per andar via!”. Titoli che si commentano da soli e che dimostrano ancora una volta quale sia il male del Napoli.

    Ignorando per qualche minuto il mercato e il futuro dello spagnolo, invito tutti i lettori a pensare a quella maledetta notte di Napoli-Lazio, al termine della partita, cercate di ricordare i  3 giocatori che sono rimasti in panchina, mentre gli altri compagni si dirigevano verso gli spogliatoi e i tifosi pian piano abbandonavano il San Paolo. Insieme a Mertens e Hamsik c’era l’ormai “venduto” Callejon.

    Questo doveva far fare un minimo passo indietro ai giornalisti che lo avevano accusato di scarso impegno e attaccamento alla maglia, ma si sà questa stampa non riesce a vedere oltre il proprio naso.

    Cari tifosi azzurri meditate, meditate.