Antitrust 66milioni di multa a Sky, lega e Mediaset per violazione sui diritti tv

    Sky e Mediaset, secondo l’antitrust si sarebbero garantiti la ripartizione del mercato, precludendo l’ingresso di nuovi concorrenti.

    Lo riferisce il corriere dello sport

    L’Antitrust ha irrogato sanzioni per complessivi 66 milioni di euro ai principali operatori televisivi nel mercato della pay-tv, Sky e RTI/Mediaset Premium, nonché alla Lega Calcio e al suo advisor Infront per – informa una nota – l’intesa restrittiva della concorrenza che ha alterato la gara per i diritti televisivi della serie A per il triennio 2015-2018, svoltasi nel giugno 2014. La sanzione più alta è per Mediaset Premium: oltre 51 milioni.

    Tamarrata nera: Bargiggia-Higuain-Mediaset-De Laurentiis

    Per la Lega 1.944.070,17, per Infront Italy 9 milioni, per Sky 4 milioni. L’Antitrust specifica che l’intesa ha prodotto l’effetto di garantire la ripartizione del mercato dei diritti tv tra i due operatori storici, precludendo l’ingresso di nuovi operatori sia nell’immediato (Eurosport in relazione al pacchetto D), sia in futuro (l’alterazione della gara è tale da incidere negativamente sulla credibilità delle future gare).

    L’intesa accertata dall’Antitrust, sovvertendo l’esito della gara rispetto alla procedura competitiva stabilita dal “Decreto Melandri”, ha influito di conseguenza sulla ripartizione di risorse strategiche per il mercato della pay tv e per quello della raccolta pubblicitaria.