NAPOLI CAMPIONE D’INVERNO

    di Giuseppe Libertino

    Nessuno si aspettava questo tiepido inverno, nessuno, tra gli addetti ai lavori, si aspettava questo Napoli in testa al campionato. Tutti gelati, dalle Alpi alle Piramidi.

    E’ la quarta volta dall’anno 1926 ad oggi: un risultato straordinario per mister Sarri, fresco 57enne, e per la società azzurra. 41 punti al giro di boa, l’argentino Gonzalo Higuaín è capocannoniere inarrivabile della serie A con 18 centri.

    Per gli azzurri soltanto due ‘strane’ sconfitte su 19 partite: a Reggio Emilia contro il Sassuolo di Cannavaro -che non giocherà la prima partita del girone di ritorno da ex al San Paolo di Napoli perché ammonito a Milano contro l’Inter– ed a Bologna contro Donadoni.


    Le avversarie ne hanno perse almeno 3. Sette volte su dieci chi è in testa alla fine del girone d’andata, sarà in testa a maggio. Le statistiche dicono ancora che si vince il titolo con due, massimo tre sconfitte. Fate tutti gli scongiuri possibili.
    Il Napoli comanda a Frosinone e porta a casa la vittoria numero 12 con tre reti degli ex madrileni Albiol e Higuaín, quella del capitano Hamsik e la perla del fenomeno Manolo Gabbiadini.


    Troppo divario tecnico tra Napoli e Frosinone. Qualità, quantità, geometrie perfette e cambi di gioco notevoli presentati quest’oggi dai partenopei allo stadio ‘Matusa’ in Ciociaria. Miglior attacco della A, terza difesa dietro Inter e Juventus. Classifica da ‘freddo polare’: Inter a -2, la Fiorentina a -3, la Roma a -7, il Sassuolo a -10, il Milan a -12. Manca la Juventus (36) stasera impegnata sul difficile campo della Sampdoria a Genova.

    Ha assistito a Frosinone – Napoli il presidente De Laurentiis, tronfio dalla vittoria e il primato. Speriamo ci pensi sua moglie Jacqueline Baudit al suo fianco, a sussurrargli di acquistare due perni importanti nei prossimi giorni, perché lo scudetto sarà pure un’impresa ardua ma non un miraggio come negli ultimi anni.

    ps chi è il fortunato che ha giocato sei 2 questa domenica in ‘bolletta’?