Specchia: “Cediamo subito alle streghe diamo addosso all’arbitro ma entriamo in una logica perversa che non ci fa amare il calcio”

    “Gli arbitri eccedono nel timore reverenziale. Cediamo subito alle streghe diamo addosso all’arbitro ma entriamo in una logica perversa che non ci fa amare il calcio”.

    Così l’allenatore Paolo Specchia ai microfoni di “91nesimo Minuto” condotto da Roberto Esse in onda su Radio Club 91. “

    Poche volte l’arbitro incide sui risultati. Mauri potrebbe non farcela ma alla fine ce la farà. Vive un momento magico.

    Il Napoli può far male qualsiasi squadra se gioca da Napoli. Ma il Napoli scade in partite anonime a volte disastrose. Sono critico con Benitez. Non costruiamo una buona pagina insieme neanche a morire. 

    Dopo tre mesi c’ è una crepa nella gestione che non mi convince”