Sarri non le manda a dire : “Vinto, nonostante gli errori arbitrali! Andremo a Torino per fare la nostra gara ed onorare i nostri tifosi!”

Nonostante la vittoria contro il Carpi e all’avvicinamento della partita contro la Juve, Maurizio Sarri, non perde il controllo ed analizza, ai microfoni di Sky Sport, con estrema lucidità il momento positivo della sua squadra:

Sulla partita col Carpi

Loro in questo periodo stanno bene fisicamente e mentalmente, infatti hanno perso a Firenze solo nei minuti finali, quindi era chiaro che sarebbe stata gara complicata. Poi Alcuni errori dell’arbitro hanno reso ancora più difficile la situazione, ci manca un rigore nel primo tempo e ci è stato annullato un goal regolare, lo si vedeva chiaro anche dalla panchina che lo fosse. Siamo stati bravi a mantenere la calma e a portare a casa la vittoria. Loro sono molto bravi ad attaccare la profondità, lo hanno fatto vedere contro Inter e Fiorentina. C’è soddisfazione per aver centrato il record storico di vittorie consecutive di questa società. Oggi ci godiamo la vittoria, domani penseremo alla prossima sfida con la Juve”.

Sulla sfida con la Juve

“Non sarà una gara sia decisiva, mancano ancora tante gare e tutto può succedere. Per noi è un onore pensare che la Juventus ci consideri una rivale, andremo a Torino per fare la nostra gara ed onorare i nostri tifosi. La prossima settimana non serviranno tanti discorsi per caricare la squadra in una sfida così. Bisogna lavorare serenamente in settimana. Il nostro approccio non cambierà, siamo estranei a tutto quello che ci può circondare anche se spesso l’entusiasmo di questo pubblico ha molto più di positivo che di negativo. Oggi il pubblico ci ha aiutato tantissimo a sbloccare la gara. In alcuni casi, chiaramente, bisogna estraniarsi per mantenere la concentrazione”.

Sulla condizione della squadra

“Abbiamo a fortuna di avere un grande staff, questa condizione ci permette di avere grande densità e di recuperare palla più velocemente giocando corti. I dati di mostrano che la squadra sta abbastanza bene fisicamente, anche oggi si è fatto un buon lavoro nonostante fosse la terza gara in una settimana”.

Sull’iniziativa dei tifosi per Koulibaly dopo i cori razzisti dell’Olimpico

“E’ bello quello che hanno fatto, è una manifestazione d’affetto per un ragazzo che ha un carattere stupendo. Resto però dell’idea che bisogna dare poco risalto a certe cose”.