Napoli: scontri e feriti alla Ferrovia

scontri

 

 

Incidenti: Sfiorata la guerriglia urbana

I polacchi denunciano di essere stati aggrediti

Il Mattino, scrive di  sei fermati a Fiumicino, avevano  bastoni nei bagagli. A Napoli notte di violenza.

Tre arresti e tre denunce in stato di libertà a Fiumicino, scontri in tarda
serata a Napoli alla Ferrovia con gruppi di ultrà polacchi che hanno affermato di essere stati aggredit da teppisti vestiti da supporter del Napoli.
Si annuncia ad alto rischio la partita con il Legia Varsavia al San Paolo, lo avevamo anticipato ieri (qui per leggere)

scontri
STAZIONE RISSA TRA TIFOSI NAPOLETANI E POLACCHI (NEWFOTOSUD ANTONIO DI LAURENZIO)

FIUMICINO

Ieri ll’aeroporto di Fiumicin ola polizia giudiziaria ha fermato sei dei 50 ultrà polacchi ontrollati al loro arrivo da Varsavia dagli agenti della Polaria: dovranno rispondere di detenzione llegale di armi bianche. In alcuni bagagl igl iinvestigatori hanno rinvenuto mazze
di acciaio, manganelli telescopici, tirapugni in ferro e diversi passamontagna del tipo «Mephisto».

SCONTRI A NAPOLI

Moltitifosi del Legia erano già arrivati ieri sera in città e si sono già registrati i primi momenti di tensione: un’aggressione a un gruppodi tifosi polacchi è avvenuta inserata neipressidell’aeroportodi Capodichino, due supporters sono stati trasportati al Cardarelli.

ALLERTA

Resta alta la tensione per stasera, una partita di quelle da considerare arischio,anche se all’andata a Varsavia filò tutto liscio ma per stasera c’èl’allarme ultrà al San Paolo legato proprio alla presenza dei tifosi polacchi.
Saranno aumentati i controlli, grande vigilanza anche intorno alla zona
dello stadio e un piano per portare  itifosi del Legia a Fuorigrotta evitando ogni possibile contatto.

APPELLO

Il club azzurro ha rivolto un ulteriore e rafforzato appello ai tifosi affinché rispettino le norme vigenti in materia di sicurezza, in linea con le regole Uefa, norme la cui violazione comporterebbe la squalifica del campo.