Mimmo Carratelli: “Brutta gara contro lo Sparta Praga ma si va ai sedicesimi.”

    Per il primo posto si deve battere lo Slovan

    Napoli, pari e qualificazione

    Lo riporta il roma

    Qualificazione anticipata del Napoli ai sedicesimi di Europa League col pareggio a Praga contro lo Sparta (0-0). Contro lo Slovan Bratislava, squadra cuscinetto del girone (zero punti, 1-17 gol), giovedì 11 dicembre al San Paolo, l’occasione per conquistare il primo posto del gruppo I evitando nel sorteggio di beccare formazioni retrocesse dalla Champions. Missione più che compiuta allo stadio sulla collina praghese di Letnà.

    Con una partita di lotta a tutto campo il Napoli ha imbrigliato lo Sparta e Rafael è stato decisivo due volte.

    Dopo essersi strenuamente battuto in ripiegamento, il Napoli è venuto fuori nel finale e sono sfuggite ad Hamsik due opportunità per il bottino pieno. Lo Sparta ha giocato con grande padronanza (imbattuto sul suo campo nelle gare europee),  ma il Napoli è stato sempre presente sulle linee di passaggio e ha vigorosamente annullato le puntate dei ceki che possono lamentarsi per due occasioni nel primo tempo.

    La traversa colpita da Husbauer (17’) e, sul rimbalzo, il colpo di testa ravvicinato di Lafata sul quale era reattivo Rafael, grande parata.

    Mai avremmo immaginato un Napoli, facile a prendere sempre gol, capace di tenere una partita difensiva inchiodandola sullo zero a zero.