Gazzetta: Tifosi dubbiosi, ma De Laurentiis tace e prepara il colpo

 

 

Aurelio De Laurentiis è stato l’uomo della svolta

Il presidente non replica  ai delusi

Preferisce subirla, l’in­gratitudine, convinto com’è di avere la coscienza a posto, di aver dato a Napoli il sentimen­to migliore, quella passione che ne sta animando la quoti­dianità.

E non solo, Aurelio De Laurentiis è stato l’uomo della svolta, colui che ha permesso alla città e ai milioni di tifosi nel mondo di continuare a vi­vere la loro passione.

 

Forse tut­to questo non gli è bastato per convincere l’ambiente sulla bontà del suo programma, considerato le ultime contesta­zioni. Perlopiù ingenerose, che mettono in discussione un pro­getto che il presidente porta avanti senza condizionamenti. Gli viene imputata una scarsa attività sul mercato, la gente ri­tiene che Koulibaly e Michu, gli unici acquisti conclusi fino­ra, non siano sufficienti per elevare il Napoli sugli standard di Juve e Roma.

 Fellaini -La deluusione nasce dal fatto che ci si aspetta­va l’ingaggio di Fellaini prima che scadessero i termini per la presentazione della lista Champions in previsione del preliminare da giocare contro l’Athletic Bilbao. Ma De Lau­rentiis e i suoi collaboratori non hanno nessuna colpa, il presidente ha più volte contat­tato i vertici del Manchester United per avviare una trattati­va. Tuttavia, la risposta è sem­pre stata la stessa: «il giocatore non è in vendita ed è improba­bile che si possa avviare un’operazione». Dunque, le parti non hanno mai parlato di soldi, non c’è mai stata richie­sta, da parte del Manchester United, di un prestito oneroso e né il Napoli l’ha discusso.

In­somma, la questione è di tut­t’altra natura. Van Gaal, il neo manager, ha spiegato al cen­trocampista belga che per lui non ci sarà spazio, almeno ini­zialmente, tra i titolari. E l’indi­screzione ha convinto Rafa Be­nitez a insistere. Ma Fellaini ha chiesto tempo, sembrerebbe intenzionato a restare a Man­chester, seppur con un ruolo secondario. E, nel contempo, starebbe aspettando l’esito del preliminare di Champions.

In effetti, Van Gaal non ostacole­rebbe un’eventuale trattativa col Napoli se il giocatore do­vesse spingere in questo senso. Se così fosse, De Laurentiis non avrebbe alcun problema di ca­rattere economico, ha rassicu­rato l’allenatore che l’opera­zione si concluderebbe in po­che ore.

Gazzetta