De Santis, senza vergogna: “La verità sta uscendo fuori!”

     

    Daniele De Santis scrive alla Procura di Roma per comunicare la sua impossibilità a parlare con i giudici per gli incidenti di Roma e dell’omicidio di Ciro Esposito:

    “Non sono pronto per affrontare l’interrogatorio a causa delle mie condizioni di salute. Non sono un mostro, la verità su quanto accaduto sta emergendo”.

    Queste le parole di De Santis, detto Gastone, che prima dell’ uscita delle mistiche ferite da coltello, ha sempre chiesto perdono per aver ucciso il tifoso azzurro. Insomma da predatore a preda innocente. Se non è lui il mostro chi lo è? Chi ha lanciato bombe carta verso i pullman, chi ha sparato a 3 persone? Non si parla di un mostro, ma di un violento estremista, in grado di intendere e di volere, ideatore di un piano spregevole per colpire e ferire delle persone che stavano andando a vedere una partita di calcio. Caro Gastone errare è umano, perseverare è diabolico.