DE LAURENTIIS A RADIO 24, INSIGNE E MERTENS SARANNO MULTATI, CON SARRI PER VINCERE

televideo comunicato

DE LAURENTIIS  RADIO 24

Il presidente del Napoli parla a Radio 24, intervistato da Pierluigi Pardo ha detto:

COME HA SCELTO SARRI ?

L’italia si basa sulla provincia, l”italia e’ un paese dalle 150 citta che si raccontano, come nel cinema ha fatto germi.

Quel giorno a Empoli Maurizio mi ha recato un grande dolore, quei 4 gol mi fecero studiare Sarri, ma vi racconto, che con il presidnete dell’Empoli stavo gia parlando di hjsay e valdifiori, io ho sempre voluto un regista, avevo preso Veratti, ma me lo hanno fatto dirottare al PSG.

Insomma quest’uomo che aveva fatto il viaggio dalla C alla A, mi ha conquistato. Io cercavo una rinascita e dopo aver pensato se proseguire con l’estero oppure italianizzare la panchina, e l’ho chiamato.

Sarri era ad Amalfi e ci siamo incontrati al vesuvio di Napoli, mi ha conquistato perche’ moriva dalla voglia di venire a Napoli, gli ho illustrato il mio modo di lavoro, gli ho proposto un cointratto programmatico, e lui ha accetato.

SARRI COME SACCHI?

Se tu scegli delle persone devi lasciarle lavorare, in questo senso calcio e  cinema sono differenti, una partita non si puo’ ripetere, Sarri voleva Saponara, ma non mi potevo portare via tutto l’empoli, lui voleva impostare in maniera statica il 4231, ho chiamato Giuntoli, per fargli cambiare modulo, alla fine ha cambiato e ha adottato il 4-3-3.

 

DIFFERENZA CON BENITEZ?

A differenza di Benitez, Sarri e’ piu’ tecnico di Rafa, Benitez e’ piu’ teorico, cerca di non

disturbare mai l’ambiente dello spogliatoio, Sarri sa avere un rapporto con il calciatore, sapendogli spiegare quello che vuole.

 

LE RAZIONI DI INSIGNE E MERTENS

Giuntoli dovra’ multarli, anche se io ero contrario, ma per una questione di regolamento, va fatto, a me fa anche piacere che si sono scaldati, evidentemente, sono belli carichi.

SCUDETTO NAPOLI

Se Sarri continua a preparare le partite in maniera cosi’ meticolosa, credo che il Napoli abbia tutte le possibilita’ di onorare la maglia sino alla fine del campionato. non si puo’ far vedere ai ragazzi lo scudetto all’orizzonte, vanno caricati a pallettoni.

 

REINA E HIGUAIN

Higuain ha una famiglia impeccabile, li amo molto,  lui e’ un ragazzo pulito, lealee  trasparente, una bella persona. Sfatiamo una leggenda, Benitez voleva Damiao, Higuain e’ stata una mia intuizione, quando sono venuti il papa’ e il fratello ci siamo capire immediatamente.

Anzi’ il papa’ si complimento’ per il contratto che risultava a discapito dei rumors dell’ambiente molto chiaro.

lo scorso anno  non ci siamo capiti con il procuratore,  Reina voleva napoli a tutti i costi, e’ un leader vero.