Il City si aggiudica il derby di Manchester

    Un gol del solito Aguero decide la stracittadina. Vittoria sofferta per gli uomini di Pellegrini

    Di: Valerio Intermoia

    Lo United di Van Gaal deve arrendersi all’Etihad Stadium dopo una partita combattuta e piena di episodi che faranno discutere animatamente i tifosi nei bar di Manchester durante i prossimi giorni. L’allenatore olandese schiera i suoi con un audace 4-1-4-1 che lascia perplessi visto l’impiego costante di Rooney in fase difensiva. Il City inizia subito attaccando e durante la prima frazione di gioco De Gea è chiamato a due interventi difficili su conclusioni ravvicinate degli attaccanti avversari. La svolta della partita giunge al minuto 39, quando Smalling, ammonito in precedenza per aver fatto ostruzione su un rinvio di Hart, entra in ritardo su Milner e rimedia il secondo cartellino giallo lasciando in 10 lo United. Van Gaal corre ai ripari inserendo Carrick al posto di Januzaj e il primo tempo termina sullo 0-0 con la squadra di Pellegrini che sfiora il vantaggio in diverse occasioni. Rete dell’1-0 che arriva puntuale all’ottavo minuto della ripresa con un sinistro del capocannoniere della Premier League Sergio Aguero su cross del francese Clichy. Esplode di gioia l’Etihad Stadium. Il City continua ad attaccare forte della superiorità numerica, impegnando l’estremo difensore dello United con un tiro di Jovetic e cogliendo anche un palo al 74′. La reazione dei Red Devils è affidata a Rooney che dribbla gran parte della difesa avversaria ma non riesce ad arrivare al tiro, sulla seconda palla prova la conclusione Van Persie ribattuto ancora una volta dal muro celeste con il pallone che va a finire all’argentino Di Maria la cui conclusione però trova sulla sua strada la respinta di Joe Hart che mostra grande prontezza di riflessi. La squadra di Van Gaal non riesce a pareggiare i conti e il City vince per la quarta volta consecutiva il derby di Manchester. Non sono solo rose e fiori per i Citizens, l’autore del gol della vittoria Aguero ha abbandonato il campo stizzito dopo la sostituzione dirigendosi direttamente negli spogliatoi. La superiorità numerica durata un’ora sarebbe potuta essere sfruttata meglio dagli uomini di Pellegrini, ma a loro discolpa c’è da dire che mancano al City almeno due penalty non concessi dal giovane arbitro Oliver. Grandi problemi per i Red Devils che non riescono ad uscire dal limbo nel quale si trovano da inizio stagione. United ora nono in classifica e con una corposa lista di infortunati alla quale si aggiunge Rojo, uscito malconcio oggi dal terreno di gioco. Il Chelsea continua a dominare la Premier League seguito dalla sorpresa Southampton del bomber leccese Pellè. A 6 lunghezze di distanza dalla squadra di Mourinho c’è quella che oggi si è consacrata come la compagine più forte di Manchester in questo momento storico, il City che con questa vittoria mantiene intatte le ambizioni di titolo.