Ciro, la vergogna delle accuse false. I medici smentiscono le coltellate a De Santis

 

Si cerca in tutti i modi di rovesciare tutte le colpe su “quei violenti” dei napoletani…


 

Tra i fantasmi che si aggirano nella Città Eterna, infine sono arrivate le ferite (presunte) di Gastone De Santis detto Danielino, lesioni che stravolgerebbero quanto finora accertato, con filmini e testimonianze, sulla uccisione di Ciro Esposito a Tor di Quinto. Sono un bel pretesto per invocare la legittima difesa e rovesciare tutte le colpe su quei violenti dei tifosi napoletani, sui quali è già lecito vomitare insulti, giacché i “cori di discriminazione razziale” sono stati in pratica legittimati dai nuovi padroni del calcio italiano.

IlMattino.it