Bigon: ” abbiamo raggiunto tutti i nostri obiettivi di mercato”

    Il Direttore Sportivo azzurro: Strinic e Gabbiadini i due colpi che volevamo. Lavoriamo per il presente ed il futuro

    “I nostri obiettivi di mercato sono stati raggiunti”. Riccardo Bigon, alla presentazione di Strinic e Gabbiadini, esprime la sua soddisfazione per i due nuovi acquisti azzurri. Il Direttore Sportivo parla delle linee programmatiche del Club e illustra il progetto azzurro anche in chiave futura.

    “Avevamo delle priorità per quanto riguarda le esigenze della nostra rosa e le abbiamo colmate con l’arrivo di Strinic e Gabbiadini. Sono due calciatori che seguivamo da tempo ed abbiamo chiuso le operazioni in tempi strettissimi”.

    “Il mercato è sempre aperto e monitoreremo tutto, ma devo dire che al momento gli uomini che avevamo in mente di inserire nel gruppo sono arrivati. Abbiamo acquisito due calciatori che non solo saranno funzionali alla squadra in questa stagione ma faranno parte del progetto futuro del Napoli”.

    “Noi abbiamo un programma che è sempre a lungo raggio. Con Manolo abbiamo acquisito un calciatore classe ’91 ed in rosa attualmente ne abbiamo ben sei. Questo significa che l’età media è giovane e che qui ci sono i presupposti per un ciclo ampio che si estenderà nei prossimi anni“.

    E’ stata lunga la trattativa per Gabbiadini? Devo dire di no anche grazie all’intervento perentorio del Presidente De Laurentiis. Personalmente seguivo da varie stagioni Manolo, è un calciatore sul quale puntavo da tempo e adesso che si sono verificati i presupposti in tutte le direzioni per chiudere l’operazione lo abbiamo fatto in maniera veloce e con grande soddisfazione da parte nostra e da parte del giocatore“.

    E’ possibile che ci siano altre novità di mercato anche in uscita? Ripeto che i nostri obiettivi sono stati raggiunti. Poi è chiaro che tutto può accadere. Ma devo dire che nessun calciatore della nostra rosa ad oggi ha mai chiesto di essere ceduto. Questo lo voglio sottolineare con orgoglio perchè significa che tutti sono partecipi del progetto, anche ch magari è meno impiegato, e che questa rosa è totalmente attaccata a questa maglia

    SscNapoli